Passa ai contenuti principali

DownTango semplice download manager per Windows che si integra col browser

DownTango semplice download manager per Windows che si integra col browser

I download manager, in questo articolo abbiamo visto i migliori gratuiti, per chi necessita di funzionalità aggiuntive sono delle ottime alternative alla classica opzione di download dei browser internet, spesso limitanti a seconda della modalità e delle risorse che si desidera scaricare nel computer.

In alcuni casi il primo approccio quando si passa a un download manager potrebbe rivelarsi non tanto semplice in quanto ci si deve abituare alle nuove funzioni, anche se in fin dei conti con un po’ di esercizio si superano le difficoltà iniziali. Ma per gli utenti che sono in cerca di un download manager semplice ed intuitivo per scaricare file da internet senza troppe opzioni da settare a dovere, DownTango potrebbe rivelarsi la giusta scelta.

Un programma gratis e leggero che si impara subito a usare in quanto caratterizzato da una grafica e gestione decisamente essenziale, ma allo stesso tempo efficace nel svolgere il suo lavoro. Non mancano ovviamente importanti funzionalità come: download simultanei, possibilità di limitare a piacimento la velocità di download, thread massimi per file, monitoraggio della clipboard di Windows (ovvero i link copiati negli appunti), rilevamento captcha e integrazione con il browser internet.

Una volta installato e avviato nell’interfaccia grafica iniziale di DownTango fare clic sulla voce Preferences per visualizzare la finestra dei settaggi del programma in maniera tale da impostarli a seconda delle proprie esigenze (sotto in figura):

DownTango impostazioni

In Save files to cliccando il pulsante Browse si può specificare una differente cartella di destinazione dei download completati, ad esempio il Desktop per maggiore comodità. A seguire come accennato in apertura dell’articolo all’occorrenza è possibile limitare la velocità di download dei file in KB/s (se il valore è settato a 0 non ci sarà nessun limite), indicare i threads massimi per file, e in Maximum parallel downloads il numero di download simultanei.

Per chi desidera integrare DownTango col browser internet attivare l’opzione DownTango webbrowser integration (si dovrà riavviare il browser per rendere effettiva l’integrazione). Ancora per monitorare la clipboard di Windows attivare l’opzione Clipboard monitoring che consentirà al download manager il rilevamento del link di download copiati con il mouse (esempio sotto in figura):

DownTango rilevamento link copiato

Ancora, per attivare la gestione dei captcha abilitare l’opzione Handle captha tasks, ovvero quando si aggiungerà ai download un file che per essere scaricato richiede l’inserimento del codice captcha, esso verrà visualizzato direttamente nell’interfaccia di DownTango (come nell’esempio sotto in figura):

DownTango rilevamento captcha

DownTango può essere controllato anche da remoto attivando l’opzione Web interface accessible globally e attivando l’opzione Run on Windows startup esso verrà automaticamente avviato con Windows. Cliccata nuovamente la voce Preferences per tornare alla schermata iniziale del programma (sotto in figura):

DownTango file in download

ecco come appariranno i download aggiunti e gestiti da DownTango. Tramite appositi pulsanti i file che stanno scaricando possono essere messi in pausa e ripresi in un secondo momento oppure eliminati. Lo stato attuale di ogni file presente nella lista lo si può distinguere facilmente in base alla colorazione della linea di stato appunto: verde significa download completato, gialla download in corso, rossa download interrotto (messo in pausa). Infine cliccando il pulsante +Add è possibile aggiungere manualmente i link di download e sfruttando il motore di ricerca integrato si possono eseguire ricerche sul web basate su i risultati di ricerca Google. Altra caratteristica interessante di DownTango è quella di non consumare eccessive risorse di sistema.

Compatibile con Windows: XP, Vista, 7 e 8

Dimensione: 13.5 MB

Download DownTango

Commenti

Post più popolari dell'ultima settimana

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Nuove funzioni del Blocco note in Windows 10 October 2018 Update

Il Blocco note di Windows con l'aggiornamento Windows 10 October 2018 Update ha ricevuto nuove funzionalità.

Nuove caratteristiche che migliorano l'utilizzo di questo semplice editor di testo preinstallato nel sistema operativo, che nonostante gli anni (la prima versione risale al 1985) continua comunque a rivelarsi sempre utile, e adesso, con il recente update, ancora un po' di più rispetto a prima.

Graficamente l'aspetto resta tale e quale a quello di sempre. Le novità infatti interessano il Blocco note esclusivamente a livello funzionale. Vediamole più nel dettaglio.

1. Supporto UNIX, Linux e Macintosh
Ci son voluti 33 anni, ma adesso il Blocco note ha finalmente guadagnato il supporto del ritorno di riga (gli a capo) di UNIX / Linux (LF) e Macintosh (CR) oltre al già da sempre supportato ritorno di riga Windows Line (CRLF).

Ciò significa che il Blocco note adesso riesce a interpretare correttamente i ritorno a capo esattamente come sono stati voluti e inseriti da co…