Passa ai contenuti principali

Come sapere dove è stata scattata una foto e vedere su mappa il luogo

Come sapere dove è stata scattata una foto e vedere su mappa il luogo

Può capitare di trovarsi ad avere a che fare con una fotografia particolare della quale si vorrebbe sapere in quale luogo è stata fatta.

Diverse fotocamere digitali sono dotate di GPS (anche quella dell’ iPhone) dunque con GPS attivo quando viene scattata la foto, al file immagine in questione vengono impressi i metadati riguardo la longitudine e la latitudine del luogo dello scatto. I metadati, forse più noti come dati EXIF, sono una serie di informazioni impresse in ogni foto attraverso le quali si possono reperire dettagli come appunto latitudine e longitudine, risoluzione, orientamento del dispositivo, data, modello della fotocamera e via dicendo.

Dunque per sapere il luogo in cui è stata scattata la foto essa deve essere georeferenziata ovvero fatta con una fotocamera provvista del GPS che ha impresso tali dati EXIF. A questo punto non resta che immettere le coordinate su Google Maps ad esempio e scoprire il luogo esatto dello scatto. Ma come si fa a vedere i dati EXIF di una fotografia ? Sotto a seguire andiamo a vedere due utili risorse per la geolocalizzazione delle foto.

1. Jeffery's EXIF Viewer – E’ un sito web sul quale è possibile indicare un’immagine dal PC o da internet (incollando l’indirizzo) per scoprire dove è stata fatta (informazione disponibile solo per le foto georeferenziate). Dunque una volta collegati con la Home Page del sito, come nell’esempio sotto in figura:

Jeffery's EXIF Viewer indicare foto per analizzare dati EXIF

per indicare una foto presa dal web incollarne l’indirizzo nel campo di inserimento Image URL e confermare cliccando il pulsante View Image At Url. Invece per indicare una foto dal PC cliccare il pulsante Sfoglia e confermare cliccando poi il pulsante View Image From File. Questo servizio supporta una miriade di formati immagine come i popolari CR2, CRW, DNG, JPG, NEF, PNG, RAW e tanti altri ancora. Dopo qualche secondo verranno letti e visualizzati i dati EXIF della foto (esempio sotto in figura):

Jeffery's EXIF Viewer dati EXIF e dati GPS della foto

Tra essi il modello della fotocamera, esposizione, data ma soprattutto Location ovvero i dati di geolocalizzazione della foto, latitudine e longitudine evidenziati dal riquadro verde. Scorrendo in basso alla pagina verrà anche e direttamente mostrato su mappa geografica il luogo dello scatto:

Foto localizzata con Jeffery's EXIF Viewer

Oppure è comunque possibile vederlo con altri servizi opportuni e appositi evidenziati dal riquadro rosso, fra i quali Google Maps, Bing Maps e altri ancora.

2. Opanda IExif – Questo è invece un ottimo programma gratis professionale per vedere i dati EXIF delle foto scattate con le fotocamere digitali. Tra i metadati c’è una scheda apposita dedicata a quelli GPS dove reperire appunto latitudine e longitudine. Facile da usare, una volta installato e avviato nell’interfaccia grafica del software si deve cliccare il pulsante Open per indicare la foto dal PC da analizzare ed ecco che come nell’esempio sotto in figura:

Opanda IExif dati GPS della foto

accendendo nella scheda GPS, cliccando l’omonimo pulsante evidenziato in fucsia, nell’area evidenziata in giallo verranno mostrate le coordinate geografiche della latitudine e della longitudine da inserire magari su Google Maps con la seguente sintassi:

Coordinate fotografia su Google Maps

Ovvero indicando il Nord con la sola N seguito dal valore della latitudine e l’Est con la sola E seguito dal valore della longitudine (fare lo stesso con gli altri punti cardinali); dunque avviata la ricerca subito dopo verrà mostarto su mappa geografica l’esatto posto dove è stata scattata la foto:

Foto localizzata su mappa geografica

Compatibile con Windows: 98, Me, 2000, XP e Vista

Dimensione: 2.6 MB

Download Opanda IExif

LEGGI ANCHE: Vedere i dati GPS di una foto per sapere dove è stata fatta: Has GPS per Windows XP, Vista, 7 e 8.

Commenti

  1. C'è modo di georeferenziare le foto anche se il gps non era attivo? dopo che ho aggiornato il mio android, non rileva più la posizione cone le celle del cellulare, ma solo con gps. grazie,
    Luigi

    RispondiElimina
  2. Prova a vedere se riesci a recuperare qualche dato così:

    http://www.guidami.info/2013/01/come-eliminare-informazioni-dalle-foto.html

    Diversamente la vedo dura.

    RispondiElimina
  3. Salve scusate trovo molto interessante l'argomento ma non riesco a trovare la localizzazione, ho provato scaricando una foto dal telefonino senza gps l'ho inserita mi da tutto tranne la latidudine elongitudine, poi con il gps inserito ed è uguale mi potete dare qualche informazione al riguardo.
    Grazie

    RispondiElimina
  4. Anonimo strano perché i dispositivi con GPS integrato geotaggano le foto automaticamente. Hai abilitato anche la localizzazione? E' necessaria.

    RispondiElimina
  5. a me location non esce

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Significa che la foto non ha dati EXIF riguardo la posizione dello scatto.

      Elimina
  6. C'è modo di georeferenziare le foto con il gps attivo senza l'uso delle reti sena fili. Cioè facendo le foto con con il telefono in modalità aereo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No perché in modalità aereo il GPS è disattivato. Puoi farlo manualmente in un secondo momento:

      http://www.guidami.info/2016/11/come-aggiungere-posizione-geotag-a-foto.html

      Elimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Nuove funzioni del Blocco note in Windows 10 October 2018 Update

Il Blocco note di Windows con l'aggiornamento Windows 10 October 2018 Update ha ricevuto nuove funzionalità.

Nuove caratteristiche che migliorano l'utilizzo di questo semplice editor di testo preinstallato nel sistema operativo, che nonostante gli anni (la prima versione risale al 1985) continua comunque a rivelarsi sempre utile, e adesso, con il recente update, ancora un po' di più rispetto a prima.

Graficamente l'aspetto resta tale e quale a quello di sempre. Le novità infatti interessano il Blocco note esclusivamente a livello funzionale. Vediamole più nel dettaglio.

1. Supporto UNIX, Linux e Macintosh
Ci son voluti 33 anni, ma adesso il Blocco note ha finalmente guadagnato il supporto del ritorno di riga (gli a capo) di UNIX / Linux (LF) e Macintosh (CR) oltre al già da sempre supportato ritorno di riga Windows Line (CRLF).

Ciò significa che il Blocco note adesso riesce a interpretare correttamente i ritorno a capo esattamente come sono stati voluti e inseriti da co…