Passa ai contenuti principali

Individuare e rimuovere malware da Windows con Comodo Cleaning Essentials

Individuare e rimuovere malware da Windows con Comodo Cleaning Essentials

Se nonostante il programma antivirus e magari anche l’antivirus aggiuntivo qualche malware è comunque riuscito a passare e a infettare Windows, per risolvere il problema ci si dovrà servire di appositi programmi per rilevarli ed eliminarli dal sistema come ad esempio i migliori gratuiti che abbiamo visto in questo articolo appositamente dedicato.

Comodo Cleaning Essentials è un altro valido software freeware per trovare e rimuovere malware dai computer Windows siano essi a 32 bit o a 64 bit.

Un’applicazione potente caratterizzata da importanti funzionalità per mettere in sicurezza il sistema.

Nello specifico:

  • Identifica immediatamente  e consente di fermare con un solo clic ogni processo in esecuzione non attendibile;
  • Potente scanner antivirus che analizza il sistema in profondità, in grado di rimuovere malware, rootkit, file e chiavi di registro nascosti e dannosi;
  • Accurata analisi dei processi interni e delle risorse di sistema per l’individuazione di eventuali minacce;
  • L’'integrazione con Comodo Cloud Scanner fornisce in tempo reale verdetti di sicurezza per i processi sconosciuti;
  • Perfetto per garantire che gli endpoint di rete sono completamente puliti dalle minacce;
  • Può essere configurato per sostituire il Task Manager di Windows nella shell di Windows;
  • Comodo Cleaning Essentials è un’applicazione portable ovvero che non richiede installazione, utile da portare su chiavetta USB.

Dopo averlo scaricato ed estratto dall’archivio, avviare Comodo Cleaning Essentials facendo doppio clic sull’eseguibile CCE.exe. Nella prima schermata che verrà visualizzata (sotto in figura):

Comodo Cleaning Essentials 3 modalità di scansione

si potrà avviare a propria discrezione una delle tre modalità di scansione del sistema, ovvero Smart Scan che è quella veloce, Full Scan analizza in profondità il computer ma richiederà maggior tempo, e infine Custom Scan che è la scansione personalizzata ovvero tramite la quale si potrà indicare al programma di analizzare solo specifiche cartelle.

Soltanto la prima volta che viene adoperato, Comodo Cleaning Essentials richiederà un po’ di tempo in quanto si connetterà con il database per aggiornare le definizioni virus in maniera tale da poter rilevare anche le minacce più recenti. Terminato l’Updating virus signature database la scansione avrà inizio automaticamente:

Una volta raggiunto il 100% essa sarà terminata (Scan Finished):

Comodo Cleaning Essentials scansione

Dunque nel riepilogo informativo in Threat(s) Found si potrà già vedere il numero totale di malware o minacce alla sicurezza individuate dal programma, nel mio caso quattro. Proseguire cliccando il pulsante Next. Verrà così mostrata la schermata dei risultati (Results) malevoli trovati (sotto in figura):

Comodo Cleaning Essentials risultati scansione avviare cura infezioni

per i quali è possibile eseguire in automatico la cura (Operation) suggerita da Comodo Cleaning Essentials, cliccando il pulsante Apply. Effettuato l’intervento, per rendere effettiva la cura si dovrà riavviare il sistema. Se si ritiene che i file identificati non sono malevoli è possibile evitare la cura cliccando il pulsante Exit invece che Apply.

Compatibile con Windows: XP, Vista e 7

Dimensione: 22.6 MB

Download Comodo Cleaning Essentials

Commenti

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Windows 10 October 2018 Update risolto il problema che cancellava i file con l'aggiornamento

Lo scorso 5 ottobre Microsoft ha interrotto la distribuzione di Windows 10 October 2018 Update iniziata ufficialmente tre giorni prima, in quanto dopo l'aggiornamento su alcuni computer (solo sullo 0.001% delle installazioni) venivano cancellati file personali contenuti nelle cartelle Documenti, Immagini, Musica, Video, Download ecc.

Ma ieri con un post sul blog ufficiale di Windows è stato annunciato che gli ingeneri hanno identificato e risolto tutti i problemi noti che portavano a tale perdita di dati con l'upgrade a Windows 10 versione 1809.

Qual'è stata la causa del problema? La perdita dei dati ha interessato i file contenuti nelle cartelle Documenti, Immagini, Musica, Video, Download e via dicendo, reindirizzate in un percorso di destinazione diverso da quello predefinito (es. C\Users\NomeUtente\Documents); soluzione che alcuni adottano per risparmiare spazio sul disco di sistema archiviando, con il reindirizzamento delle cartelle, tali file su altre unità di memori…

Vedere il consumo elettrico dei programmi nel Task Manager di Windows 10

A partire dall'aggiornamento October 2018 Update, il Task Manager di Windows 10 ora mostra il consumo elettrico da parte dei programmi in esecuzione.

In questo modo è possibile individuare rapidamente i processi degli applicativi che incidono maggiormente a livello energetico quando il computer portatile è alimentato dalla solo batteria, e in base a tali informazioni decidere se terminare o meno i programmi più dispendiosi in questo senso, soprattutto se sono in esecuzione in background.

Per prima cosa è necessario aprire il Task Manager facendo un clic destro sulla barra delle applicazioni e qui nel menu contestuale cliccando la voce "Gestione attività"; oppure ci si può servire direttamente della combinazione dei tre tasti Ctrl+Shift+Esc.

LEGGI ANCHE: Cosa si può fare con il Task Manager di Windows 10

Qualora il Task Manager venisse eseguito in un piccola finestra, allora qui nell'angolo in basso a sinistra cliccare il link "Più dettagli" per visualizzare…