Passa ai contenuti principali

GIMP rimuovere dalle foto scritte, cose e persone

GIMP rimuovere dalle foto scritte, cose e persone con il plugin Resynthesizer per GIMP 2.0 - 2.6 e GIMP 2.8
Per eliminare da una fotografia una scritta, un logo, la data dello scatto, oggetti e persone abbiamo già visto alcuni programmi gratis per farlo con annessa guida: WebInpaint, Inpaint, Watermark Remover e IstantMask.

Chi sul computer ha installato GIMP ovvero l’alternativa gratuita a Photoshop, può ugualmente effettuare questa tipologia di fotoritocco senza doversi servire di altri software esterni. L’unica cosa che occorre per svolgere questo lavoro è il plugin gratuito Resynthesizer che consentirà di rimuovere dalle immagini scritte, loghi, cose e persone in modo decisamente semplice. Vediamo come procedere.

Download del plugin
Per prima cosa è necessario scaricare il plugin reperibile da questa pagina per GIMP 2.0 - 2.6 (il download si avvia facendo clic sul link resynthesizer-for-Windows-0.13b.zip); e da questa pagina per la versione GIMP 2.8 (il download si avvia cliccando il link Resynthesizer plugins for Windows).

Installazione del plugin su GIMP 2.0 - 2.6
NOTA: Al momento dell'installazione del plugin, GIMP deve essere chiuso non in esecuzione.

Una volta salvato nel computer l’archivio estrarre il suo contenuto, ovvero la cartella Program File.

All’interno di questa cartella aprire le sottocartelle GIMP-2.0 > share > gimp > 2.0 > scripts dunque copiare i due file smart-enlarge.scm e smart-remove.scm e incollarli dentro la cartella scripts di GIMP che si trova seguendo il percorso Risorse del computer > Disco locale(C:) > Programmi > GIMP-2.0 > share > gimp > 2.0 > scripts.

Adesso nella cartella Program file aprire le sottocartelle GIMP-2.0 > lib > gimp > 2.0 > plug-ins copiare la cartella resynthesizer e il file resynthesizer.exe e incollarli dentro la cartella plug-ins di GIMP che si trova seguendo il percorso Risorse del computer > Disco locale(C:) > Programmi > GIMP-2.0 > lib > gimp > 2.0 > plug-ins. Finito.

Installazione del plugin su GIMP 2.8
NOTA: Al momento dell'installazione del plugin, GIMP deve essere chiuso non in esecuzione.

Scaricato nel computer l'archivio Resynthesizer_v1.0-i686.zip estrarne il contenuto, ovvero la cartella Resynthesizer_v1.0-i686, e dalla omonima sottocartella Resynthesizer_v1.0-i686 selezionare e copiare tutti i file in essa contenuti (per un totale di 12 file).

Portarsi adesso in Risorse del computer > Disco locale (C:) > Programmi > GIMP 2 > lib > gimp > 2.0 > plug-ins e all'interno della sottocartella plug-ins incollare i 12 file precedentemente copiati dalla cartella "Resynthesizer_v1.0-i686". Finito.

Usare il plugin su GIMP 2.0 - 2.6
Avviare GIMP, aprire la fotografia che si desidera modificare e come nell’esempio sotto in figura:
GIMP selezionare lìoggetto da rimuovere dalla fotoservirsi di uno degli strumenti di selezione (selezione rettangolare, ellittica, a mano libera) evidenziati dal riquadro fucsia per tracciare i contorni dell’oggetto, scritta o persona che si desidera eliminare dall’immagine; nel mio caso la mazza da golf di Tiger Woods. 

Tracciata la selezione, al suo interno fare un clic destro di mouse e come nell’esempio sotto in figura:

Eliminare oggetto dalla foto con GIMP
nel menu cliccare Script-Fu > Enhance > Smart remove selection. Nell’omonima finestra che subito dopo verrà visualizzata (sotto in figura):

GIMP Script-Fu Smart remove selection
settare a 50 il valore Radius to take texture from e confermare cliccando il pulsante OK ed ecco che l’oggetto selezionato sparirà dalla foto. Se si nota qualche imprecisione eliminare le imperfezioni servendosi sempre del plugin Script-Fu > Enhance > Smart remove selection procedendo poco alla volta.

Alla fine se tutto è andato per il verso giusto si avrà probabilmente ottenuto un risultato soddisfacente; nel mio caso ecco Tiger Woods prima  e dopo l’impiego del plugin:
Oggeto eliminato dalla foto con il plugin per GIMP
NOTA: Il plugin funziona bene quando lo sfondo che sta dietro l’oggetto da rimuovere è semplice, monocolore possibilmente. Se invece è troppo complesso i risultati ottenuti potrebbero non essere abbastanza soddisfacenti.

Usare il plugin su GIMP 2.8
Avviare GIMP, aprire la fotografia che si desidera modificare e come nell'esempio sotto in figura:
servirsi a proprio piacimento di uno dei tre strumenti di selezione (selezione rettangolare, ellittica, a mano libera evidenziati dal riquadro fucsia) per tracciare il perimetro dell'oggetto che si desidera rimuovere dalla foto.

Dopo aver tracciato la selezione, al suo interno fare un clic destro di mouse e come nell'esempio sotto in figura:
Gimp applicare filtro Heal selection per nascondere oggetto selezionato nell'immagine
nel menu contestuale cliccare Filtri > Miglioramento > Heal selection... . Subito dopo verrà visualizzata sullo schermo la finestra "python_fu_heal_selection" (sotto in figura):
Gimp finestra regolazione valore filtro Heal selection
nella quale si deve impostare almeno a 50 il valore "Context sampling width (pixels)" e confermare cliccando il pulsante OK per avviare la modifica la quale verrà applicata in pochi secondi. Dunque se tutto è andato a buon fine l'oggetto selezionato dovrebbe essere stato rimosso correttamente dall'immagine (come nell'esempio sotto in figura):
Gimp immagine prima e dopo aver rimosso oggetto dalla foto
Come per il plugin della versione GIMP 2.0, anche in questo caso bisogna tenere in considerazione che i risultati migliori si ottengono su sfondi semplici piuttosto che complessi.

LEGGI ANCHE: Sviluppare i negativi fotografici con GIMP al computer

Commenti

  1. Carissimo Vinnie e da tanto che non ti scrivo anche se scrivo di te come al solito sul mio blog. Voleva cogliere l'occasione per dirti grazie per i limk di guardare sul pc le partite mi sono servite in Austria...e, di questo Gim esiste un bel tutorial per spiegare per benino l'uso.....io ho cercato ho trovato ma non mi convincono vorrei una dritta da te.
    Ciaoo e se se in vacanza passa bene.Buona settimana
    Edvige

    RispondiElimina
  2. Ciao Edvige grazie e sei sempre la benvenuta. Non ho capito bene che ti occorre? Un manuale per imparare ad usare GIMP? In tal caso c'è qui quello ufficiale in lingua italiana:

    http://docs.gimp.org/it/

    RispondiElimina
  3. Ciao, pare non funzionare per gimp 2.8.

    Confermi o sbaglio qualcosa?

    RispondiElimina
  4. Ciao Edoardo, l'ho testato su GIMP 2.6, appena posso lo aggiorno e ti faccio sapere.

    RispondiElimina
  5. Confermo che il plugin resynthesizer-for-Windows-0.13b.zip non funziona su GIMP 2.8
    Nesuna novità dal 2012 a oggi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ancora nessuna novità. Vedo di frugare più a fondo alla ricerca di qualche alternativa..sperando che ci sia. Anche voi se trovate qualcosa fattemi sapere.

      Elimina
  6. ho gimp 2.8 e mi da errore, come posso risolvere? grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per Gimp 2.8 dorebbe funzionare questa nuova verisone dle plugin:

      http://registry.gimp.org/node/27986

      aggiorno l'articolo. Fattemi sapere.

      Elimina
  7. AGGIORNAMENTO: La guida è stata aggiornata con l'aggiunta anche del plugin e della procedura per la versione più recente di GIMP ovvero GIMP 2.8.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Funziona alla grande su Gimp 2.8! Grazie!

      Elimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Scaricare video da ogni sito internet – Migliori programmi gratis per farlo

Scaricare video da internet è un’operazione ormai comune a tutti. La maggior parte degli utenti ha imparato bene come fare il download dei filmatidalla rete.

Ma la tendenza per la stragrande maggioranza degli utenti è quella di scaricare video sempre dagli stessi siti, tendenza in parte dovuta alla loro popolarità, al tanto materiale disponibile e alle varie risorse gratis sviluppate appositamente per fare il download da quei siti.

Però bisogna ricordare che oltre ai soliti noti, internet brulica di tanti altri portali video ricchi di contenuti di vario tipo e genere. L’unico problema potrebbe essere quello di non sapere come fare a scaricare i video nel PC anche da questi siti, magari perché non esistono estensioni dedicate o software appositi.

A tale proposito sotto a seguire andiamo dunque a vedere una lista dei migliori programmi gratis per scaricare video praticamente da ogni sito internet, anche da quelli dove normalmente è impossibile farlo.

1. aTube Catcher
Ne avevamo parlato de…

Nuove funzioni del Blocco note in Windows 10 October 2018 Update

Il Blocco note di Windows con l'aggiornamento Windows 10 October 2018 Update ha ricevuto nuove funzionalità.

Nuove caratteristiche che migliorano l'utilizzo di questo semplice editor di testo preinstallato nel sistema operativo, che nonostante gli anni (la prima versione risale al 1985) continua comunque a rivelarsi sempre utile, e adesso, con il recente update, ancora un po' di più rispetto a prima.

Graficamente l'aspetto resta tale e quale a quello di sempre. Le novità infatti interessano il Blocco note esclusivamente a livello funzionale. Vediamole più nel dettaglio.

1. Supporto UNIX, Linux e Macintosh
Ci son voluti 33 anni, ma adesso il Blocco note ha finalmente guadagnato il supporto del ritorno di riga (gli a capo) di UNIX / Linux (LF) e Macintosh (CR) oltre al già da sempre supportato ritorno di riga Windows Line (CRLF).

Ciò significa che il Blocco note adesso riesce a interpretare correttamente i ritorno a capo esattamente come sono stati voluti e inseriti da co…

3 modi per aumentare il volume dei file video se l'audio è troppo basso

Alcune volte può capitare che riproducendo un file video al computer, un film scaricato da internet ad esempio, l'audio sia troppo basso e di conseguenza si faccia fatica a sentire i dialoghi anche aumentando al massimo il volume del player multimediale e/o del computer stesso.

Se si sta usando un computer fisso si può rimediare facilmente alzando il volume delle casse collegate al case, mentre invece il discorso cambia se si sta usando un computer portatile per il quale per ovvie ragioni di comodità, specialmente se si è fuori casa, non si avranno sicuramente con se le casse esterne da collegare al PC, di conseguenza aumentare il volume del lettore e del computer stesso potrebbe rivelarsi essere non sufficiente per ottenere un livello audio accettabile.

In tali circostanze si può comunque risolvere abbastanza rapidamente riproducendo il video su alcuni player multimediali provvisti di apposita opzione che permette di aumentare ulteriormente il volume anche se lo si è già portato …