Passa ai contenuti principali

Fare la copia di sicurezza di specifici file e cartelle del PC con BitReplica

Fare la copia di sicurezza di specifici file e cartelle del PC con BitReplica

In seguito a qualche imprevisto, malfunzionamento o attacco di virus alcuni file memorizzati nel computer potrebbero andare persi, cancellati dal sistema. Magari fotografie, video, documenti e altri contenuti importanti.

Per motivi di sicurezza è sempre meglio creare una copia di backup di tali file in modo tale che se per errore venissero eliminati li si possa comunque recuperare. In tal caso il programma gratis BitReplica della Auslogics può rivelarsi una utile risorse per creare copie di sicurezza delle cartelle del PC che contengono i file importanti.

BitReplica tra l’altro è completo di interessanti e utili funzioni come ad esempio quella che consente di programmare l’esecuzione automatica del backup ogni tot ore, giornalmente oppure settimanalmente a orario prestabilito. A disposizione ci sono poi diversi metodi di backup a partire da quello completo, alla copia semplice, sincronizzata, incrementale e differenziale.

1. Facile da usare, una volta installato e avviato BitReplica si presenterà con questa interfaccia grafica (sotto in figura):

BitReplica creare un nuovo profilo

Si potrà notare che nel sommario vengono riportate alcuni informazioni del computer come il sistema operativo installato, processore, scheda video, spazio totale e quello disponibile, lo stato S.M.A.R.T. Per iniziare si deve creare un nuovo profilo cliccando il pulsante New Profile.

2. Nella schermata What che a seguire verrà visualizzata:

BitReplica indicare le cartelle da comprendere nel backup

si devono indicare le cartelle di proprio interesse per le quali effettuare la copia di sicurezza. In Predefinited Items sono elencate le cartelle predefinite (suggerite dal programma), mentre per indicare quelle personalizzate si deve cliccare il pulsante Add a folder… e selezionare quella desiderata che automaticamente verrà aggiunta alla lista Folders.

3. Continuare cliccando Next e nella schermata Where:

BitReplica indicare destinazione di salvataggio del backup

cliccare il pulsante evidenziato in rosso per indicare la destinazione nella quale si preferisce salvare la cartella di backup che verrà generata al termine del processo. Confermare cliccando Next.

4. Nella schermata How:

BitReplica metodo di backup

Cliccare il pulsante evidenziato in verde per indicare il metodo di backup di proprio interesse tra quelli disponibili:

Simple Copy – Per creare una copia di sicurezza che in caso di successivo backup verrà sostituita dalla nuova copia di sicurezza che verrà effettuata;

Synchronization Backup – Il file verranno sincronizzati tra la cartella sorgente e quella di destinazione;

Full Backup – E’ la normale copia di sicurezza completa della cartella/e indicate;

Incremental Backup – Alla copia di sicurezza creata precedentemente verranno aggiunti soltanto i file in essa mancanti presenti però nella cartella sorgente, aggiunti magari in un secondo momento;

Differential Backup – Come sopra ma specifico per il Full Backup.

Indicata la modalità preferita confermare cliccando il pulsante Next.

5. Nella schermata When:

BitReplica metodo di avvio del backup

Cliccando il pulsante evidenziato in fucsia si deve indicare quando effettuare il backup scegliendo una tra le opzioni disponibili:

Manually – Se si preferisce avviare il backup manualmente;

Hourly – Per avviare il backup ogni tot ore indicate dall’utente;

Daily – Per avviare il backup giornalmente all’ora indicata dall’utente;

Weekly – Per avviare il backup settimanalmente nel giorno e nell’ora desiderata.

Confermare cliccando Next.

6. Nella schermata Advanced (facoltativa) all’occorrenza è possibile personalizzare ulteriormente il backup escludendo certe tipologie di file, effettuando la verifica dei file dopo la creazione della copia di sicurezza, far avviare un specifico programma prima o dopo che abbia inizio l’operazione di backup.

7. Nella schermata Summary:

BitReplica sommario del backup

in Profile name si può assegnare un nome alla cartella di backup che verrà creata, e sotto a seguire è riportato il sommario delle impostazioni apportate al backup. Confermare cliccando il pulsante Finish. Nella schermata che a seguire verrà visualizzata:

BitReplica avvio del backup

se si è scelto di avviare il backup manualmente, per farlo si deve cliccare il pulsante Run. Diversamente se si è programmato il backup a un’ora o giorno prestabilito, chiudere la finestra del programma il quale avvierà la creazione della copia di sicurezza automaticamente una volta raggiunte le tempistiche settate dall’utente. In tal caso è bene fare in modo che BitReplica venga avviato con Windows, dunque accedere in Settings>General, attivare la voce Start automatically at Windows logon e confermare cliccando OK.

Compatibile con Windows: 2003, 2008, XP, Vista e 7

Dimensione: 5.16 MB

Download BitReplica

Commenti

Post più popolari dell'ultima settimana

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Nuove funzioni del Blocco note in Windows 10 October 2018 Update

Il Blocco note di Windows con l'aggiornamento Windows 10 October 2018 Update ha ricevuto nuove funzionalità.

Nuove caratteristiche che migliorano l'utilizzo di questo semplice editor di testo preinstallato nel sistema operativo, che nonostante gli anni (la prima versione risale al 1985) continua comunque a rivelarsi sempre utile, e adesso, con il recente update, ancora un po' di più rispetto a prima.

Graficamente l'aspetto resta tale e quale a quello di sempre. Le novità infatti interessano il Blocco note esclusivamente a livello funzionale. Vediamole più nel dettaglio.

1. Supporto UNIX, Linux e Macintosh
Ci son voluti 33 anni, ma adesso il Blocco note ha finalmente guadagnato il supporto del ritorno di riga (gli a capo) di UNIX / Linux (LF) e Macintosh (CR) oltre al già da sempre supportato ritorno di riga Windows Line (CRLF).

Ciò significa che il Blocco note adesso riesce a interpretare correttamente i ritorno a capo esattamente come sono stati voluti e inseriti da co…