Passa ai contenuti principali

Creare falsi commenti e discussioni Facebook con FakeBookStatus

Creare falsi commenti e discussioni Facebook con FakeBookStatus

Giochi a parte su Facebook si passa diverso tempo leggendo le discussioni dei propri amici o di altre persone. Infondo i social network servono anche a questo, ovvero a ficcanasare ciò che fanno gli altri.

E allora perché non prendersi gioco degli utenti più ficcanasi che stanno li tutto il tempo a leggere le conversazioni altrui, creando false discussioni e falsi commenti Facebook? Per tale scopo in passato avevamo già visto il servizio gratuito online Fake Convos il quale però per essere utilizzato adesso richiede di effettuare l’accesso con il proprio account Facebook.

FakeBookStatus è un servizio free simile ma a differenza del primo può essere adoperato anche senza fare il login con il proprio account. Nello specifico FakeBookStatus permette di creare false conversazioni e commenti di replica, consentendo di aggiungere la foto del profilo di ogni utente fasullo che si farà partecipare alla discussione, il numero dei Mi piace e la data di pubblicazione.

Facile da usare, una volta collegati con la Home Page del servizio verrà mostrata una schermata di questo tipo (sotto in figura):

FakeBookStatus creare finte discussioni e finti commenti Facebook

Per iniziare si deve cliccare il pulsante Upload Image per caricare dal PC l’immagine del profilo del finto utente Facebook che inizia la conversazione. A seguire in Name digitare il nome dell’utente e in Status la finta frase da fargli dire, quindi in Date/Time inserire l’ora della pubblicazione e in Likers il nome degli utenti che hanno fatto clic su Mi piace del messaggio di testo, separando i nomi con una virgola.

A seguire si potranno inserire i finti commenti alla finta discussione: in Comment Name #1 digitare il nome del primo utente che commenta la discussione, cliccare Upload Image per caricare dal computer l’immagine del suo profilo, in Comment digitare il finto commento, a seguire la data e gli eventuali Mi piace.

Se alla discussione si vogliono aggiungere altri commenti fasulli cliccare il pulsante Add a Comment e ripetere la stessa procedura. Ogni modifica verrà mostrata in anteprima in tempo reale, in modo tale da poter correggere eventuali errori. A lavoro finito confermare cliccando Save per generare l’immagine finale della conversazione che si potrà scaricare nel PC cliccando il pulsante Download oppure cliccando l’immagine con il tasto destro del mouse scegliendo poi Salva immagine con nome (o simile).

Prima di pubblicare l’immagine su Facebook consiglio prima di aprire la foto con Paint o altro editor fotografico per ritagliare a dovere l’immagine, escludendo le parti inutili, ad esempio il logo FakeBookStatus.com, ottenendo un risultato di questo tipo:

FakeBookStatus immagine finale della finta conversazione Facebook

Vai al sito FakeBookStatus

Commenti

  1. Un geek col sense of humor... Bravo.
    Mi sono divertito a creare il personaggio ZILLA, anche se non sono mai stato iscritto a FB (Assange insegna)
    Ciao da rico.

    RispondiElimina
  2. Con un po' di fantasia uno potrebbe anche creare un blog dedicato a finte conversazioni Facebook divertenti.. Su Assange insegna d'accordo con te.

    RispondiElimina
  3. A me non carica le immagini correttamente. Ho anche provato formati diversi, ma niente.

    RispondiElimina
  4. Anonimo hai ragione, ho appena provato e le immagini non vengono caricate. Credo sia un problema momentaneo. Riprova fra qualche ora o giorno.

    RispondiElimina
  5. non carica le immagini! per il resto è perfetto

    RispondiElimina
  6. Riccardo si vero, segnalate il problema per email agli sviluppatori da questa pagina:

    http://www.fakebookstatus.com/about-us

    RispondiElimina
  7. Quando riempio tutti i dati e poi clicco su salva non mi carica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I commenti a me li carica, ma l'app si incasina e smette di funzionare quando carico le foto. Come suggerito agli altri utenti prova a segnalare il problema allo sviluppatore della webapp:

      http://www.fakebookstatus.com/about-us

      Elimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Nuove funzioni del Blocco note in Windows 10 October 2018 Update

Il Blocco note di Windows con l'aggiornamento Windows 10 October 2018 Update ha ricevuto nuove funzionalità.

Nuove caratteristiche che migliorano l'utilizzo di questo semplice editor di testo preinstallato nel sistema operativo, che nonostante gli anni (la prima versione risale al 1985) continua comunque a rivelarsi sempre utile, e adesso, con il recente update, ancora un po' di più rispetto a prima.

Graficamente l'aspetto resta tale e quale a quello di sempre. Le novità infatti interessano il Blocco note esclusivamente a livello funzionale. Vediamole più nel dettaglio.

1. Supporto UNIX, Linux e Macintosh
Ci son voluti 33 anni, ma adesso il Blocco note ha finalmente guadagnato il supporto del ritorno di riga (gli a capo) di UNIX / Linux (LF) e Macintosh (CR) oltre al già da sempre supportato ritorno di riga Windows Line (CRLF).

Ciò significa che il Blocco note adesso riesce a interpretare correttamente i ritorno a capo esattamente come sono stati voluti e inseriti da co…