Passa ai contenuti principali

Velocizzare la navigazione internet - Suggerimenti utili

In alcune circostanze può capitare che la navigazione su internet risulti un po’ lenta rispetto al normale. Le cause possono essere diverse, ad esempio una scarsa copertura e/o ricezione della linea/segnale, problemi con lo scambio dei pacchetti dati, configurazione del sistema non ottimale e via dicendo.

Navigare internet lento può rivelarsi davvero frustrante quando si ha a che fare con pagine web che impiegano troppo tempo ad aprirsi e a caricare, per non parlare poi della riproduzione di video e film online.

A disposizione comunque ci sono alcune valide risorse che anche se non fanno miracoli potrebbero comunque aiutare nel guadagnare qualcosa in più in termini di velocità di navigazione internet. Vediamo quali.

Prima di tutto consiglio di effettuare una misurazione della velocità della propria connessione internet servendosi ad esempio del sito Speedtest.net in modo tale da poterla confrontare successivamente dopo aver applicato i suggerimenti che seguono.

1. Stabilire quale browser internet gira più veloce sul proprio computer

Peacekeeper

La scelta del browser internet ha la sua importanza e deve essere fatta non in base ai pareri personali di un amico o di un parente, ma in base alle caratteristiche del computer sul quale lo si deve installare. Se ad esempio un computer è poco potente sarebbe insensato usare un browser internet che consuma troppe risorse di sistema, in quanto risulterebbe lento e di conseguenza poco performante sul web.

Per stabilire quale è meglio usare sul PC ci si può servire del sito Peacekeeper già visto nel dettaglio in questo articolo, che esegue un test di benchmark dei più popolari browser internet come Internet Explorer, Chrome, Firefox, Safari, Opera e via dicendo, assegnando un punteggio relativo all’analisi effettuata. Il browser con il punteggio più alto è quello che gira più veloce sul computer in questione, dunque è quello che si dovrebbe usare.

2. Usare i server DNS migliori per la propria connessione

Namebench

Servirsi dei più opportuni server DNS può aiutare, talvolta non di poco, a navigare internet in modo più veloce. Da impostazioni predefinite la connessione è configurata con i server DNS assegnati dal proprio provider, DNS che non sempre si rivelano essere performanti, magari perché sovraccarichi dando luogo così a navigazione lenta. Anche in questo caso, utilizzando l’ottimo programma gratis Namebench del quale ho parlato nel dettaglio in questo articolo, è possibile testare la connessione internet per individuare quali sono i server DNS migliori da usare con i quali navigare su internet più veloce rispetto ai DNS assegnati di default.

Al termine dell’analisi verrà mostrato il più performante da adoperare. Nel mio caso è Google Public DNS-2 che settandolo come DNS server primario mi consente di navigare su internet il 19.8% più veloce rispetto a quella che è la configurazione attuale.

Per quanto riguarda la ricerca dei migliori server DNS abbiamo anche parlato di altre risorse come DNS Jumper e Google DNS Helper.

3. Ottimizzare le impostazioni della rete

Dato che procedere a questo tipo di modifiche manualmente potrebbe rivelarsi anche piuttosto complicato, ci sono alcuni programmi gratis capaci di ottimizzare la rete internet del PC in modo automatico e reversibile in ogni momento. Tra questi Auslogics Internet Optimizer e TCP Optimizer.

Auslogics Internet Optimizer

Auslogics Internet Optimizer

Ho già parlato di Auslogics Internet Optimizer in questo articolo e consente di analizzare la connessione in maniera tale da individuare i vari parametri che possono essere ottimizzati per poter navigare più velocemente su internet. A seguire si potrà poi procedere con l’ottimizzazione automatica (consigliata) o manuale (per esperti). Al riavvio del computer non resta che verificare se in effetti la navigazione web è migliorata. In caso contrario si potrà riportare la configurazione allo stato precedente l’ottimizzazione.

TCP Optimizer

TCP Optimizer

Anche TCP Optimizer consente di modificare i parametri di connessione internet in modo automatico e ottimizzato in maniera tale da velocizzare la navigazione sul web. Facile da usare, una volta avviato nella sua interfaccia grafica (sopra in figura), si deve prima cliccare il pulsante evidenziato in fucsia per indicare la scheda di rete del computer e verificare se la velocità rilevata (quella evidenziata dal riquadro giallo) corrisponde più o meno a quella reale. Fatto questo non resta che attivare la configurazione ottimale selezionando la voce evidenziata in verde e applicare le modifiche cliccando il pulsante Apply changes evidenziato in rosso per far svolgere il lavoro al programma in modo del tutto automatico. Al riavvio del computer verificare se adesso è possibile navigare su internet più velocemente.

Prima di procedere con l’ottimizzazione consiglio nell’interfaccia grafica di TCP Optimizer di cliccare File>Backup current settings per salvare una copia di ripristino della configurazione attuale in modo tale da poterla ripristinare nel caso in cui qualcosa dovesse andare storto con l’ottimizzazione. Ripristino al quale si può procedere rapidamente cliccando File>Restore backed up settings e indicando il file di backup creato precedentemente.

Commenti

  1. Ho ottimizzato la connessione con DNS Jumper, da te suggerito, con un buon risultato.
    Non capisco perchè non lo hai suggerito in queso post... :-)
    Ciao da rico.

    RispondiElimina
  2. Ciao rico, reputo DNS Jumper una valida risorsa. Ho parlato di Namebench perché è un po' più intuitivo e fa vedere la percentuale di velocità di navigazione che si può guadagnare con i server DNS suggeriti dal test.

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…