Passa ai contenuti principali

Cambiare i colori delle pagine internet per leggere senza fatica anche di notte

Cambiare i colori delle pagine internet per leggere senza fatica anche di notte

Chi naviga internet di notte avrà avuto modo di constatare personalmente quanto le pagine web troppo luminose affaticano la vista. Il meccanismo è semplice, con poca luce ambientale l’illuminazione eccessiva dello schermo è causa di disturbo durante la lettura e la consultazione dei contenuti per la spropositata differenza di contrasto. La soluzione ideale sarebbe di tenere accesa una luce nella stanza dove si trova il computer  in modo tale da diminuire tale differenza.

Ma nel caso in cui per ragioni di bolletta o altre motivazioni ancora non si vuole tenere accesa una luce, allora bisogna intervenire direttamente sulle impostazioni di luminosità dello schermo del computer servendosi di quelle predefinite del sistema operativo oppure di appositi software free di terze parti come iBrightness, F.lux, DimScreen e Sunglasses. Oppure senza modificare le impostazioni del monitor si può invece agire solo sul browser che si usa per navigare internet invertendo i colori delle pagine web in maniera tale da renderle più scure, dunque meno pesanti per la vista.

Per quanto riguarda l’iPhone, iPod touch e iPad una cosa di questo tipo si può ottenere abilitando dalle Impostazioni la modalità di lettura notturna. Su i PC da tavolo e quelli portatili, sul browser internet si deve invece installare un componente aggiuntivo per ridurre l’eccessiva illuminazione delle pagine web. A seguire andiamo a vederne uno per Chrome e uno per Firefox.

Su Google Chrome si può utilizzare l’ottima estensione High Contrast che consente di regolare i colori delle pagine internet in ben cinque differenti livelli di contrasto. Una volta installata, l’icona dell’addon verrà mostrata accanto alla barra indirizzi del browser e per passare dalla visione normale a quella modificata e viceversa basterà fare un clic su di essa oppure premere la scorciatoia da tastiera Shift+F12.

Dopo aver cliccato l’icona, in automatico verrà visualizzata anche una finestra popup tramite la quale personalizzare rapidamente a piacimento le opzioni di visualizzazione dei colori della pagina (come nell’esempio sotto in figura):

High Cointrast icona e opzioni estensione

Come appena accennato, in Color scheme for è possibile scegliere uno fra i cinque livelli di contrasto: Normal, Increased Contrast, Grayscale, Inverted Color e Inverted Grayscale (che io preferisco). Cliccando il pulsante Set as default scheme il livello di contrasto selezionato verrà applicato a tutte le pagine web, diversamente solo a quella corrente.

Download High Cointrast

Su Mozilla Firefox invece si può usare il componente aggiuntivo Blank Your Monitor + Easy Reading che consente di regolare la colorazione delle pagine internet a proprio piacimento: sfondo, testo e link. Dopo aver installato l’addon e riavviato il browser, in basso a destra della finestra nella barra dei componenti aggiuntivi verrà mostrata l’icona di Blank Your Monitor + Easy Reading (come nell’esempio sotto in figura):

Blank Your Monitor + Easy Reading icona

e una volta cliccata consentirà di passare dalla modalità di visualizzazione normale a quella modificata e viceversa. Di default la colorazione delle pagine web è settata con sfondo nero, testo bianco e link verdi. Ma accedendo nelle Opzioni dell’addon (Strumenti>Componenti aggiuntivi) la si potrà regolare a proprio piacimento tramite la finestra dei settaggi BYM Prefernces (sotto in figura):

Blank Your Monitor + Easy Reading - BYM Prefernces regolazione colori pagine internet

Personalmente ho settato lo sfondo nero, il testo grigio scuro e i link grigio chiaro. Nel riquadro Example in tempo reale si può vedere l’effetto ottenuto in base ai colori indicati. Confermare le modifiche cliccando il pulsante OK. Nel caso in cui si volesse tornare alla colorazione predefinita cliccare il pulsante Reset to default.

Download Blank Your Monitor + Easy Reading

Commenti

  1. Testo grigio, sfondo nero, links verde più scuro.
    Grazie Vinnie, ti scrivo dal nuovo portatile con Win7 64bit, l'altro ha fuso la scheda madre e buonanotte... Ora vado a "risparmio" pure con la luminosità. :-)
    Ciao da rico.

    RispondiElimina
  2. Aia! Spero che quello che ha fuso abbia vissuto almeno un po' di anni. Al limite se ne vale la pena fai un giro sul web e vedi quanto può costare una scheda madre compatibile col tuo PC così lo resusciti e lo usi per smanettare.

    RispondiElimina
  3. Buona idea. A proposito di addons firefox e sicurezza, ho aggiunto Collusion:
    https://addons.mozilla.org/it/firefox/addon/collusion/?src=api
    Impressionante il numero di siti che tracciano dati e navigazione a mia insaputa!
    Alla faccia della privacy...

    RispondiElimina
  4. Grazie della segnalazione, lo provo e al limite se funge bene e in modo particolare ci scappa la guida ;)

    RispondiElimina
  5. proprio quello che cercavo, grazie per la guida.

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…