Passa ai contenuti principali

Come scrivere testo al computer con la propria calligrafia

Come scrivere testo al computer con la propria calligrafia

Nell’era dei computer piano piano la scrittura a mano sta venendo sempre più rimpiazzata da quella digitale tanto che ormai la maggior parte delle persone soprattutto una volta conclusi gli studi, potrebbe passare diversi mesi senza scrivere con la penna su un foglio di carta.

Pochi piccoli esempi sono testimoni di questo fatto: le lettere sono state rimpiazzate dalle email, dai social network e dagli sms, ancora le ricerche, le tesine e i documenti in generale vengono battuti con la tastiera del PC.

Un’evoluzione normale e dovuta, decisamente più pratica e produttiva rispetto alla scrittura a mano che di questo passo rischia però di diventare una rarità. A meno che non si trovi un compromesso che in questo caso sarebbe quello di scrivere al computer usando la propria calligrafia. Tale opportunità è resa fattibile gratuitamente dall’ottimo sito internet MyScriptFont.com tramite il quale è possibile scannerizzare i propri caratteri di scrittura per poi convertirli in un file font TTF, OTF oppure SVG da aggiungere alla cartella Caratteri del sistema operativo in modo tale da poter così usare la propria calligrafia per digitare documenti di testo al PC.

La procedura è piuttosto semplice. Una volta collegati con il sito MyScriptFont.com agire in questo modo:

MyScriptFont.com

1. Cliccare il link Template evidenziato in fucsia per visualizzare il template sul quale in ogni casella si dovrà scrivere a mano con la propria calligrafia tutti i caratteri richiesti: lettere maiuscole, minuscole, numeri e simboli. Dunque per farlo si deve prima stampare il template poi compilarlo possibilmente con una penna a inchiostro nero che non scriva in modo troppo sottile e senza uscire fuori dalle delimitazioni dei margini (esempio sotto in figura):

Template calligrafia da compilare MyScriptFont.com

2. Una volta compilato il template adesso inserirlo nello scanner per ottenere l’immagine in formato JPG (scannerizzare il template in modalità colore scala di grigi).

3. Tornare sul sito MyScriptFont.com, cliccare il pulsante Sfoglia evidenziato in verde e indicare l’immagine del template precedentemente scannerizzata.

4. In Name your font all’interno dell’area evidenziata in blu assegnare un nome al font di scrittura, ad esempio Mio nome Font (nel mio caso Vinnie Font).

5. In Select a format cliccare il pulsante evidenziato in giallo per indicare in quale formato si desidera ottenere il file font di scrittura che verrà creato; si può scegliere tra TTF (il più comune), OTF o SVG.

6. Non resta che avviare la creazione del proprio font di scrittura cliccando il pulsante Send file evidenziato in rosso. Dopo qualche secondo di attesa che il template compilato venga processato dal sito, si verrà mandati alla pagina di download del font (sotto in figura):

Scaricare il proprio font di scrittura creato con MyScriptFont.com

nella quale in Result viene mostrata un’anteprima di come apparirà il testo scritto con la propria calligrafia, dunque se si è soddisfatti non resta che scaricare il file font nel computer (il link di download è quello evidenziato in verde) cliccandolo con il tasto destro del mouse e nel menu facendo clic sulla voce Salva destinazione con nome (o simile).

7. Infine non resta che installare il proprio font di scrittura nel sistema operativo seguendo la procedura spiegata in questa guida valida sia per Windows XP, Vista e 7.

Terminata l’installazione adesso è possibile scrivere testo al PC con la propria calligrafia. Come si fa normalmente in un qualsiasi documento di testo (esempio sotto in figura):

Selezionare font di scrittura da usare in un documento di testo

basterà espandere la lista dei caratteri testuali, individuare e selezionare il proprio per iniziare così a scrivere con la propria calligrafia.

Commenti

  1. credo però che se lo si usa per spedire una e-mail, il ricevente non leggerà gli stessi caratteri a meno di non avere a sua volta installato lo stesso font.......oppure sbaglio?

    RispondiElimina
  2. Anonimo si hai ragione, per leggere gli stessi caratteri è necessario che sul PC vi sia installato lo stesso font.

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Nuove funzioni del Blocco note in Windows 10 October 2018 Update

Il Blocco note di Windows con l'aggiornamento Windows 10 October 2018 Update ha ricevuto nuove funzionalità.

Nuove caratteristiche che migliorano l'utilizzo di questo semplice editor di testo preinstallato nel sistema operativo, che nonostante gli anni (la prima versione risale al 1985) continua comunque a rivelarsi sempre utile, e adesso, con il recente update, ancora un po' di più rispetto a prima.

Graficamente l'aspetto resta tale e quale a quello di sempre. Le novità infatti interessano il Blocco note esclusivamente a livello funzionale. Vediamole più nel dettaglio.

1. Supporto UNIX, Linux e Macintosh
Ci son voluti 33 anni, ma adesso il Blocco note ha finalmente guadagnato il supporto del ritorno di riga (gli a capo) di UNIX / Linux (LF) e Macintosh (CR) oltre al già da sempre supportato ritorno di riga Windows Line (CRLF).

Ciò significa che il Blocco note adesso riesce a interpretare correttamente i ritorno a capo esattamente come sono stati voluti e inseriti da co…