Passa ai contenuti principali

20 bookmarklet utili per una migliore navigazione su internet

20 bookmarklet utili per una migliore navigazione su internet

Abbiamo già visto una lista dei migliori bookmarklet per aggiungere più funzioni utili ai browser internet. I bookmarklet sono dei piccoli programmi scritti in JavaScript (non richiedono installazione) che vanno aggiunti nella barra dei segnalibri dei browser internet nella quale si posizionano e vengono visualizzati sotto forma di pulsante cliccabile per attivare la corrispondente funzione associata.

Essi vengono sviluppati per facilitare e portare funzionalità aggiuntive al browser che si utilizza per navigare sul web. Dato che tutti i programmi per navigare internet leggono il codice JavaScript, la maggior parte dei bookmarklet sono compatibili con qualsiasi browser si esso Google Chrome, Firefox, Internet Explorer, Opera, Safari e via dicendo.

Vista la loro utilità e dato che ne vengono sviluppati e rilasciati continuamente, sotto a seguire andiamo a vedere un’altra lista di 20 utili bookmarklet per migliorare la navigazione e l’interazione su internet.

N.B. Per aggiungere il bookmarklet tenerne cliccato il nome con il tasto sinistro del mouse dunque trascinarlo e rilasciarlo nella barra dei segnalibri del proprio browser web.

1. Auto Fill – In alcuni siti prima di poter scaricare un programma o comunque di usare un servizio viene prima richiesto di compilare un modulo con i propri dati. Auto Fill fa tutto in automatico, ovvero dopo averlo cliccato redigerà autonomamente il modulo inserendo ovviamente dati casuali.

2. Hide Visited Hyperlinks – Nasconde tutti i collegamenti ipertestuali (link) già visitati in una pagina internet.

3. Allow Right Click – Consente l’utilizzo del tasto destro del mouse anche su i siti web sul quale è stato disabilitato.

4. Google Site Search – Visualizza una casella di ricerca basata su Google Search per cercare contenuti all’interno del sito in cui ci si trova che è sprovvisto di un motore di ricerca interno.

5. Wikipedia Lookup – Permette di visualizzare la definizione su Wikipedia della parola che si è evidenziata con il mouse.

6. List Mailtos – Visualizza gli indirizzi email presenti in una pagina internet.

7. Goo.gl This Page! – Converte in URL breve l’indirizzo della pagina internet in questione (con Google Url Shortener)

8. View Passwords – Visualizza in chiaro le password nascoste dai pallini o asterischi nelle pagine internet.

9. Zoom Images – Ad ogni clic raddoppia la dimensione dell’immagine visualizzata nella pagina web che si sta visitando.

10. ')">')">Split horizontal – Divide la pagina web in questione in due sessioni orizzontali.

11. ')">')">Split Vertical – Divide la pagina web in questione in due sessioni verticali.

12. Clippable – Migliora la leggibilità della pagina internet rimuovendo tutti gli elementi grafici di troppo.

13. View Selection – Visualizza in una nuova scheda la porzione di testo evidenziata con il mouse.

14. Map this – Consente di cercare e visualizzare la mappa della località o indirizzo di proprio interesse senza dover prima accedere al sito Google Maps.

15. CiteBite – Consente di inviare per email la pagina internet con evidenziato il testo selezionato in modo che il destinatario possa subito consultare il contenuto d’interesse.

16. Share on Facebook – Consente di condividere la pagina internet su Facebook se nella stessa non è presente il pulsante di condivisione per farlo.

17. Target new Windows – Dopo averlo cliccato consente di aprire i link internet in una nuova scheda del browser.

18. Traduci in italiano – Traduce la pagina internet in italiano (via Google Traduttore).

19. Hide All Images – Nasconde le immagini visualizzate nella pagina internet in questione.

20. Cerca nel sito – Per cercare comunque i contenuti dentro un sito che non ha il motore di ricerca interno.

Commenti

Post più popolari dell'ultima settimana

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…

Sapere se la scheda video è falsa con GPU-Z

L'ultima versione di GPU-Z, uno fra i migliori programmi per vedere le caratteristiche della GPU, su PC Windows, dispone di una nuova funzione che è in grado di scoprire se la scheda video del computer è falsa o meno.
Tale caratteristica arriva in seguito a diversi episodi di schede video false vendute su internet, manipolate a livello BIOS in maniera tale che una volta montate appaiano ciò che non sono, ovvero più potenti e performanti di ciò che sono in realtà; così una scheda video GeForce GTX 1060 venduta a un prezzo vantaggioso si è rivelata essere una GeForce GTS 450 decisamente più economica a livello di prezzo e prestazioni.
GPU-Z al momento è in grado di rilevare le versioni false delle seguenti schede video G84, G86, G92, G94, G96, GT215, GT216, GT218, GF108, GF106, GF114, GF116, GF119, GK106; rilevatore che dovrebbe arricchirsi del supporto di ulteriori modelli con le prossime release del software.
Per verificare se la scheda video montata nel computer è un fake o meno,…

Nuove funzioni del Blocco note in Windows 10 October 2018 Update

Il Blocco note di Windows con l'aggiornamento Windows 10 October 2018 Update ha ricevuto nuove funzionalità.

Nuove caratteristiche che migliorano l'utilizzo di questo semplice editor di testo preinstallato nel sistema operativo, che nonostante gli anni (la prima versione risale al 1985) continua comunque a rivelarsi sempre utile, e adesso, con il recente update, ancora un po' di più rispetto a prima.

Graficamente l'aspetto resta tale e quale a quello di sempre. Le novità infatti interessano il Blocco note esclusivamente a livello funzionale. Vediamole più nel dettaglio.

1. Supporto UNIX, Linux e Macintosh
Ci son voluti 33 anni, ma adesso il Blocco note ha finalmente guadagnato il supporto del ritorno di riga (gli a capo) di UNIX / Linux (LF) e Macintosh (CR) oltre al già da sempre supportato ritorno di riga Windows Line (CRLF).

Ciò significa che il Blocco note adesso riesce a interpretare correttamente i ritorno a capo esattamente come sono stati voluti e inseriti da co…