Passa ai contenuti principali

Come risolvere quando è impossibile installare i Service Pack di Windows XP dopo il ripristino

Come risolvere quando è impossibile installare i Service Pack di Windows XP dopo il ripristino

In questa guida abbiamo visto come ripristinare Windows XP adoperando il CD originale d’installazione del sistema operativo. Con tale procedura vengono riscritti i vari file di sistema e così facendo il malfunzionamento di Windows XP verrà risolto. Ripristinando il sistema da CD non viene eliminato alcun file personale dal disco, né i programmi installati.

Ciò che invece andrà perso sono gli aggiornamenti di Windows ovvero i Service Pack, che li si dovrà scaricare nel computer per poi installarli nuovamente. Comunque poco male dato che XP è stato ripristinato senza aver perso i file e i software che c’erano nell’hard disk.

In tutte le volte che personalmente ho ripristinato XP seguendo questa procedura non si è mai verificato alcun imprevisto. Di recente invece dopo il ripristino son venuti fuori alcuni problemi legati ad alcune .dll, librerie e file di sistema vari mancanti o corrotti che hanno impedito l’installazione dei Service Pack restituendo l’ errore Accesso negato e degli altri aggiornamenti di Windows.

Dato che avere il sistema operativo aggiornato è d’obbligo ai fini della sicurezza e della stabilità, c’è da tenere conto inoltre che senza i Service Pack non funzioneranno più e non si potranno installare svariati programmi nel PC che di conseguenza non può essere tenuto in tale stato in quanto inaffidabile e decisamente limitato nell’utilizzo. Dopo svariati tentativi andati però a vuoto, sono riuscito a risolvere il problema seguendo questa guida del sito ufficiale della Microsoft procedendo con la Correzione manuale del problema.

Però prima di procedere consiglio di scaricare (senza installare) nel computer il Service Pack 2 di XP (pagina di download), e se non risulta installato scaricare anche il Service Pack 1 (pagina di download). Per vedere quale Service Pack c’è installato cliccare Risorse del computer con il tasto destro del mouse e nel menu cliccare Proprietà.

Fatto questo si deve ora seguire la procedura descritta dalla Microsoft ovvero:

1. Eseguire la copia di backup del registro di sistema in modo tale da poterlo ripristinare in caso di eventuali problemi, qui viene spiegato come.

2. Scaricare e installare il file Subinacl.exe, download da questo indirizzo.

3. Aprire il Blocco note da Start>Tutti i programmi>Accessori e al suo interno incollare il testo che segue:

cd /d "%ProgramFiles%\Windows Resource Kits\Tools"
subinacl /subkeyreg HKEY_LOCAL_MACHINE /grant=administrators=f /grant=system=f
subinacl /subkeyreg HKEY_CURRENT_USER /grant=administrators=f /grant=system=f
subinacl /subkeyreg HKEY_CLASSES_ROOT /grant=administrators=f /grant=system=f
subinacl /subdirectories %SystemDrive% /grant=administrators=f /grant=system=f
subinacl /subdirectories %windir%\*.* /grant=administrators=f /grant=system=f
secedit /configure /cfg %windir%\repair\secsetup.inf /db secsetup.sdb /verbose

4. Salvare il documento Blocco note con il nome Reset.cmd (l’icona del file che si otterrà dopo il salvataggio del documento apparirà così):

Reset.cmd

5. Avviare il file Reset.cmd con un doppio clic di mouse (è necessario eseguirlo con diritti di Amministratore). Lo script in automatico provvederà a reimpostare il Registro di sistema e le autorizzazioni file.

6. Al termine avviare l’installazione del Service Pack 2 (o il Service Pack 1 se non è installato, quindi a seguire installare il Service Pack 2). Il Service Pack 2 adesso dovrebbe venire installato senza problemi, dunque proseguire nell’effettuare tutti gli altri aggiornamenti di Windows XP tramite Windows Update reperibile da Start>Tutti i programmi oppure con il browser internet facendo una ricerca sul web.

N.B. Nel caso in cui una volta arrivati all’aggiornamento Service Pack 3 di Windows XP l’installazione dovesse restituire lo stesso problema Accesso negato, collegarsi nuovamente con questa pagina dell’assistenza Microsoft ed eseguire la Correzione automatica scaricando nel PC e avviando il Microsoft Fix it 50389 che in automatico appunto reimposta il Registro di sistema e le autorizzazioni file. Conclusa la correzione automatica avviare nuovamente l’installazione del Service Pack 3 che adesso dovrebbe avvenire senza problemi.

Nel caso in cui la Correzione automatica non fosse attuabile per qualche motivo, procedere con la Correzione manuale seguendo la stessa procedura indicata ai punti 1, 2, 3, 4, 5 di questa guida e al termine installare il Service Pack 3.

Commenti

  1. http://support.microsoft.com/kb/949377/it

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Nuove funzioni del Blocco note in Windows 10 October 2018 Update

Il Blocco note di Windows con l'aggiornamento Windows 10 October 2018 Update ha ricevuto nuove funzionalità.

Nuove caratteristiche che migliorano l'utilizzo di questo semplice editor di testo preinstallato nel sistema operativo, che nonostante gli anni (la prima versione risale al 1985) continua comunque a rivelarsi sempre utile, e adesso, con il recente update, ancora un po' di più rispetto a prima.

Graficamente l'aspetto resta tale e quale a quello di sempre. Le novità infatti interessano il Blocco note esclusivamente a livello funzionale. Vediamole più nel dettaglio.

1. Supporto UNIX, Linux e Macintosh
Ci son voluti 33 anni, ma adesso il Blocco note ha finalmente guadagnato il supporto del ritorno di riga (gli a capo) di UNIX / Linux (LF) e Macintosh (CR) oltre al già da sempre supportato ritorno di riga Windows Line (CRLF).

Ciò significa che il Blocco note adesso riesce a interpretare correttamente i ritorno a capo esattamente come sono stati voluti e inseriti da co…

Scaricare video da ogni sito internet – Migliori programmi gratis per farlo

Scaricare video da internet è un’operazione ormai comune a tutti. La maggior parte degli utenti ha imparato bene come fare il download dei filmatidalla rete.

Ma la tendenza per la stragrande maggioranza degli utenti è quella di scaricare video sempre dagli stessi siti, tendenza in parte dovuta alla loro popolarità, al tanto materiale disponibile e alle varie risorse gratis sviluppate appositamente per fare il download da quei siti.

Però bisogna ricordare che oltre ai soliti noti, internet brulica di tanti altri portali video ricchi di contenuti di vario tipo e genere. L’unico problema potrebbe essere quello di non sapere come fare a scaricare i video nel PC anche da questi siti, magari perché non esistono estensioni dedicate o software appositi.

A tale proposito sotto a seguire andiamo dunque a vedere una lista dei migliori programmi gratis per scaricare video praticamente da ogni sito internet, anche da quelli dove normalmente è impossibile farlo.

1. aTube Catcher
Ne avevamo parlato de…

Attivare SwiftKey su Windows 10 per suggerimenti testo mentre si digita e correzioni automatiche

Su Windows 10 October 2018 Update ha debuttato SwiftKey, ovvero la tastiera intelligente di Microsoft, tra le più scaricate e usate a livello globale su smartphone e tablet, tant'è che su diversi nuovi dispositivi è preinstallata.

Successo dovuto al fatto che la tastiera SwiftKey apprende lo stile di scrittura dell'utente, il quale può quindi digitare più velocemente e accuratamente con le previsioni e le correzioni, comprese le parole, le frasi e le emoji.

Windows 10 aggiornato a October 2018 Update offre nativamente la tastiera SwiftKey con le medesime caratteristiche che l'hanno resa famosa su mobile, ovvero apprendimento dello stile di scrittura per una digitazione più rapida e accurata, anche con la tastiera hardware non solo quella su schermo e/o touchscreen.

Per utilizzare questa tastiera è prima necessario attivare SwiftKey portandosi in menu Start > Impostazioni > Dispositivi > Digitazione e qui come nell'esempio sotto in figura:
sia per la tastiera s…