Passa ai contenuti principali

Estrarre parte di un video in modo facile e veloce: Video Cutter Max

Estrarre parte di un video in modo facile e veloce: Video Cutter MaxPer tagliare un video in più parti abbiamo già visto varie risorse per farlo, ad esempio con i programmi free: VirtualDub, My MP4Box GUI, SolveigMM AVI Trimmer e Free Video Dub.

Ma nel caso in cui si volesse estrarre una parte precisa di un video, magari una scena cult da caricare poi su YouTube o da mettere sul cellulare, torna utile il programma gratis Video Cutter Max sviluppato appositamente per questa funzione.

Questo software supporta i più popolari formati video come AVI, ASF, WMV, MOV, FLV, MPG, MPEG, MP4, RM, YUV e nel caso occorresse permette anche di convertire lo spezzone del filmato che si andrà ad ottenere in un altro formato video fra quello supportati. Vediamo come funziona.

Facile da usare, una volta installato e avviato Video Cutter Max si presenterà con questa interfaccia grafica (sotto in figura):

Video Cutter Max

1. Cliccare il pulsante Load Video File per indicare il filmato dal quale si desidera estrarre la spezzone video, dunque avviare la riproduzione cliccando il pulsante Play. Per trovare subito la parte del filmato di proprio interesse si può scorrere il cursore della barra temporale del player integrato nel programma.

2. Non appena individuata la parte iniziale dello spezzone video, marcarla cliccando il pulsante Start Selection, dunque continuare la riproduzione fino ad individuare la parte finale dello spezzone di proprio interesse e marcarlo cliccando il pulsante End Selection.

3. Cliccare il pulsante Browse evidenziato in fucsia per indicare dove si desidera salvare lo spezzone video che verrà generato, ad esempio nel Desktop.

4. Nel caso in cui si volesse convertire lo spezzone in un altro formato video e magari regolare anche alcuni parametri audio/video, cliccare il pulsante Change evidenziato in giallo, dunque nella finestra Output Video Formats che verrà visualizzata (sotto in figura):

Video Cutter Max Output Video Formats

in Custom (Advanced) cliccare il pulsante evidenziato in verde per indicare il formato di conversione preferito ed eventualmente agire sulle opzioni Output Audio Options e Output Video Options nel caso in cui si volessero regolare parametri come bitrate, dimensione del video (Video Size), l’aspetto, il Frame rate (fotogrammi per secondo) e i canali audio. Confermare le modifiche apportate cliccando il pulsante Save & Close.

5. Tornati alla schermata principale del programma cliccare il pulsante Start evidenziato in blu per avviare il processo. Al termine la porzione video estratta dal filmato verrà salvata nella cartella di destinazione indicata precedentemente.

Compatibile con Windows: XP, Vista e 7

Dimensione: 6.15 MB

Download gratis Video Cutter Max

Commenti

  1. Provato e subito disinstallato per i seguenti motivi:in play il file video caricato si vede a scatti(quando si vede).Contestualmente al programma, vengono scaricati altri non utili ed addirittura fastidiosi.Il file memorizzato,dura molto meno dei parametri di tempo inseriti.L'audio è sensibilmente basso o assente nel sudetto file A/V.

    RispondiElimina
  2. Si è vero i programmi sponsor sono fastidiosi, però durante l'installazione si possono deselezionare. Io ho etsratto una porzione di video senza problemi (durata 30 secondi), i parametri audio e video li ho settati alla massima qualità e ho ottenuto un buon risultato.

    Fai una cosa se con questo software non ti sei trovato bene prova con la funzione Adattatore Video di Format Factory che è gratis e otterrai sicuramenti ottimi risultati. Ne ho parlato qui:

    http://guidami.blogspot.com/2009/05/format-factory-185-download-format.html

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti prima di essere pubblicati verranno moderati dall'amministratore

Post più popolari dell'ultima settimana

Attenti alla Pulizia disco di Windows 10 v1809: può cancellare i file dalla cartella Download

La Pulizia disco è uno strumento integrato in Windows, attraverso il quale è possibile liberare spazio di archiviazione cancellando file temporanei, delle precedenti installazioni del sistema operativo, dal Cestino e via dicendo.

Su Windows 10 con l'aggiornamento October 2018 Update, a tale strumento è stata aggiunta la nuova opzione di pulizia "Download" la quale permette di cancellare il contenuto di tale cartella.

Per impostazione predefinita l'opzione "Download" è deselezionata, e quando si vuole eseguire la pulizia disco è necessario assicurarsi che non sia selezionata nel caso in cui si volesse impedire che i file scaricati da internet vengano cancellati da questa directory.

Come negli esempi sopra in figura, l'opzione di pulizia della cartella "Download" si trova sia nella versione classica dello strumento Pulizia disco (che si esegue portandosi in "Questo PC", facendo poi un clic destro sul "Disco locale (C:)", nel …

Windows 10 October 2018 Update risolto il problema che cancellava i file con l'aggiornamento

Lo scorso 5 ottobre Microsoft ha interrotto la distribuzione di Windows 10 October 2018 Update iniziata ufficialmente tre giorni prima, in quanto dopo l'aggiornamento su alcuni computer (solo sullo 0.001% delle installazioni) venivano cancellati file personali contenuti nelle cartelle Documenti, Immagini, Musica, Video, Download ecc.

Ma ieri con un post sul blog ufficiale di Windows è stato annunciato che gli ingeneri hanno identificato e risolto tutti i problemi noti che portavano a tale perdita di dati con l'upgrade a Windows 10 versione 1809.

Qual'è stata la causa del problema? La perdita dei dati ha interessato i file contenuti nelle cartelle Documenti, Immagini, Musica, Video, Download e via dicendo, reindirizzate in un percorso di destinazione diverso da quello predefinito (es. C\Users\NomeUtente\Documents); soluzione che alcuni adottano per risparmiare spazio sul disco di sistema archiviando, con il reindirizzamento delle cartelle, tali file su altre unità di memori…

Vedere il consumo elettrico dei programmi nel Task Manager di Windows 10

A partire dall'aggiornamento October 2018 Update, il Task Manager di Windows 10 ora mostra il consumo elettrico da parte dei programmi in esecuzione.

In questo modo è possibile individuare rapidamente i processi degli applicativi che incidono maggiormente a livello energetico quando il computer portatile è alimentato dalla solo batteria, e in base a tali informazioni decidere se terminare o meno i programmi più dispendiosi in questo senso, soprattutto se sono in esecuzione in background.

Per prima cosa è necessario aprire il Task Manager facendo un clic destro sulla barra delle applicazioni e qui nel menu contestuale cliccando la voce "Gestione attività"; oppure ci si può servire direttamente della combinazione dei tre tasti Ctrl+Shift+Esc.

LEGGI ANCHE: Cosa si può fare con il Task Manager di Windows 10

Qualora il Task Manager venisse eseguito in un piccola finestra, allora qui nell'angolo in basso a sinistra cliccare il link "Più dettagli" per visualizzare…