Opera 47 può esportare i segnalibri e riaprire più schede chiuse di recente

Con la nuova versione Opera 47 è possibile esportare i segnalibri salvati sul browser web e riaprire più schede chiuse di recente

Da poche ore Opera Software ha rilasciato Opera 47 ovvero la nuova versione stabile del browser internet norvegese.

Con la nuova release Opera guadagna due utili migliorie a livello dei segnalibri che adesso possono essere esportati, e di un più alto numero di pagine internet chiuse di recente durante la sessione di navigazione corrente ripristinabili, oltreché una più fluida riproduzione dei video su computer con sistema operativo Windows 7 e Mac, e due nuovi intervalli di aggiornamento della sezione "Notizie personalizzate".

NOTA: Si ricorda che per aggiornare Opera all'ultima versione disponibile, se già è installato sul PC basta portarsi in Menu > Informazioni su Opera per far avviare il download e l'installazione dell'aggiornamento, quindi appena appare cliccare il pulsante "Riavvia" per completare l'update; diversamente se Opera non è installato sul computer allora è possibile scaricare l'ultima versione disponibile direttamente dal sito ufficiale.

Segnalibri esportabili
Opera 47 funzione Esporta i segnalibri
A partire da Opera 47 è dunque possibile esportare in un file HTML i segnalibri salvati su questo browser web.

Come infatti si può vedere nell'esempio sopra in figura, per esportare i segnalibri di Opera basterà portarsi in Menu > Segnalibri e qui fare clic sulla nuova opzione "Esporta i segnalibri"; non resta che indicare la destinazione sul computer nel quale salvare il file HTML che verrà generato, magari sul desktop.

Schede chiuse di recente
Opera 47 menu schede chiuse di recente
L'altra novità riguarda il numero delle pagine internet chiuse di recente. Se infatti fino alla precedente versione si potevano riaprire le ultime 10 schede chiuse di recente, adesso a partire da Opera 47 è possibile riaprire fino alle ultime 32 schede chiuse di recente nella sessione internet corrente.

Come nelle precedenti versioni e come nell'esempio sopra in figura, per vedere le schede chiuse di recente si deve cliccare il pulsante "Menu schede" in alto a destra nella barra del titolo della finestra e nel menu contestuale che comparirà espandere la sezione "Schede chiuse di recente" dalla quale si potranno ripristinare con un clic quelle mostrate in lista.

Ancora, come accennato in apertura, miglioramenti sono stati apportati anche alla riproduzione video su YouTube che su Windows 7 dovrebbero aver risolto il problema dello sfarfallio delle immagini di sfondo quando si passa da un video all'altro, e su Mac OS X invece la mancata riproduzione automatica quando si passa alla modalità a schermo intero. Risolti inoltre problemi delle modalità video pop-out su YouTube (ovvero quella funzione che permette di riprodurre  i video su di una finestra popup da posizionare sullo schermo nella pozione e dimensione che più si preferisce) su Windows 7 e Mac OS X per una riproduzione più fluida e senza sfarfallii.

Infine l'altra novità riguarda la sezione "Notizie personalizzate" per le quali è ora possibile impostare due ulteriori intervalli di aggiornamento rispettivamente da tre e sei ore. Ulteriori informazioni sul blog ufficiale di Opera.

LEGGI ANCHE: Opera 40 con VPN gratis integrata, risparmio batteria automatico e supporto Chromecast

Posta un commento

I commenti verranno moderati prima di essere pubblicati