Gestire i permessi concessi ai siti su Chrome e Firefox

Come vedere e modificare i permessi concessi ai siti internet su Firefox e Chrome come accesso alla webcam, al microfono, alla posizione e altri ancora

A seconda del servizio offerto, un sito internet può richiedere all'utente il permesso di accedere ad alcune funzionalità e informazioni del computer quali ad esempio la posizione geografica, l'utilizzo della webcam, dell microfono oltreché a visualizzare sulla pagina web in questione certi contenuti come le immagini, i popup, elementi JavaScript, inviare notifiche e via dicendo.

LEGGI ANCHE: Migliore estensione per bloccare finestre popup su Chrome

Per impostazione predefinita, a parte le immagini che sono sempre consentite, tutti i permessi sono impostati sull'opzione "Chiedi ogni volta", ovvero quando un sito web vorrà accedere alla webcam, al microfono o alla posizione del PC, oppure visualizzare popup e via dicendo, tramite una notifica su schermo chiederà ogni volta all'utente l'autorizzazione e quest'ultimo potrà così decidere se concedere o meno i permessi richiesti.

Molto probabilmente nel tempo si avrà provveduto a negare o consentire alcuni permessi a svariati siti internet che si vistano più o meno frequentemente per non dover rispondere ogni volta alla solita richiesta di autorizzazione.

Ma come fare a sapere quali sono i permessi che si è concesso o meno a un sito internet, e come si fa a gestirli? Vediamo come procedere su Chrome e Firefox.

Gestire i permessi dei siti su Google Chrome
Finestra Chrome gestione permessi sito web
Come si può vedere nell'esempio sopra in figura, su Chrome per gestire i permessi di un sito internet non si deve fare altro che un clic di mouse sull'icona del lucchetto verde o della "i" di "Informazioni" racchiusa in un cerchio, entrambi visualizzati a sinistra della barra degli indirizzi internet subito prima del URL del sito.

Verrà così visualizzata la lista dei permessi e per ognuno di essi è possibile verificare lo stato di attivazione attuale: "Blocca" significa che quel permesso è negato, "Consenti" significa che quel permesso che è consentito, "Chiedi" significa che il sito web qualora avesse necessità di quel permesso chiederà all'utente l'autorizzazione con una notifica su schermo.

Lo stato dei permessi può essere gestito direttamente da questa posizione. Infatti facendo un clic sullo stato attuale del permesso di proprio interesse, attraverso il sottomenu che comparirà subito dopo si avrà modo di decidere se bloccare, consentire o chiedere l'autorizzazione sempre l'autorizzazione sul sito in questione.

Gestire i permessi dei siti su Mozilla Firefox
Finestra Firefox gestione permessi sito web
Su Firefox il procedimento e più o meno lo stesso, ci vuole qualche clic di mouse in più rispetto a Chrome.

Anche in questo caso a sinistra della barra delle applicazioni si deve cliccare la "i" di "Informazioni" racchiusa in un cerchio, quindi nel popup che comparirà cliccare la freccia accanto all'indirizzo web del sito e successivamente cliccare il pulsante "Ulteriori informazioni"; come nell'esempio sopra in figura, nella finestra "Informazioni" che verrà visualizzata spostarsi sulla scheda "Permessi".

Ecco che così verrà mostrato l'elenco dei permessi per quel sito internet. Come su Chrome anche su Firefox lo stato dei permessi può essere impostato su Blocca, Consenti o Chiedi ogni volta.

Qualora si volesse cambiare stato di un permesso, se si tratta dello stato predefinito si deve prima rimuovere la spunta dalla rispettiva casella di selezione, dunque settare il permesso su Blocca, Consenti o Chiedi ogni volta; se il permesso era già stato modificato allora si potrà direttamente cambiare stato in Blocca, Consenti o Chiedi ogni volta con un clic di mouse sull'opzione desiderata.

LEGGI ANCHE: Come rimuovere accesso all'account Google ad app, estensioni e siti

2 commenti

Bravissimo: la gestione dei permessi per Browser o App (sul telefono) sta diventando sempre più importante, se non vogliamo cedere ad altri la nostra libertà.

Rispondi

Posta un commento

I commenti verranno moderati prima di essere pubblicati