WiFi.Italia.it app Android e iOS per navigare internet gratis in WiFi in Italia

Wifi.italia.it è il nuovo progetto e app Android e iOS per navigare internet gratis in WiFi in tutta Italia con le reti federate

La collaborazione del Ministero dello Sviluppo Economico, del Ministero dei Beni e le Attività Culturali e dall'Agenzia per l’Italia Digitale ha dato vita al progetto wifi.italia.it per navigare gratis su internet via WiFi nel territorio italiano.

Progetto che ha come obiettivo principale quello di permettere ai cittadini italiani e ai turisti di connettersi gratuitamente e in modo semplice a una rete WiFi libera nazionale grazie a un sistema unico di accesso.

Rete composta dalla federazione e dunque dall'unione di tutte le reti WiFi metropolitane pubbliche ma anche private che aderiscono al progetto wifi.italia.it: tutti gli enti pubblici e i privati possono aderire al progetto (portandosi nella sezione "Come aderire" del sito ufficiale) e far crescere così questa rete di reti WiFi nazionale gratuita.
App WiFi Italia per Android
Al momento ci si può connettere alle reti wifi.italia.it con smartphone e tablet installando l'applicazione mobile wifi.italia.it per Android oppure per iOS, ma in futuro sarà possibile effettuare l'accesso anche con i PC portatili e pad.

Una volta installata e avviata l'app, soltanto la prima volta è necessario effettuare la registrazione dell'account indicando un indirizzo email valido, nome e cognome, data di nascita e nazionalità.

Quando la registrazione è andata a buon fine verrà effettuato l'accesso a wifi.italia.it e si potranno cercare su mappa le reti WiFi federate più vicine alle quale connettersi.

Fra l'altro da ora in avanti quando ci si troverà sotto il campo di copertura di una rete federata wifi.italia.it, a prescindere dalla città o dalla regione in cui si è attualmente, il cellulare notificherà ciò all'utente il quale potrà subito collegarsi alla rete WiFi automaticamente senza dover effettuare alcun login.
Nelle prossime versioni dell'app sarà inoltre possibile effettuare l'accesso anche tramite account SPID oltreché acquistare biglietti per tram e musei e usufruire di altri servizi che via via verranno introdotti.

Attualmente wifi.italia.it è disponibile in Emilia Romagna, Toscana, Polesine, Trento, Bari, Roma e Milano ma ovviamente la rete verrà estesa ulteriormente per garantire una maggiore copertura su tutto il territorio nazionale, sperando anche in una decente velocità di navigazione.

LEGGI ANCHE: Perché connettersi a una rete WiFi pubblica può essere pericoloso

4 commenti

nelle recensioni dell'app ci sono tantissime indicazioni che tutti sbaglia_no (mo) ad inserire il numero di cellulare
perche +xxx viene per prima cosa interpretato come le 3 prime cifre del proprio num di cellulare mentre
va messo +39 e poi tutto il num di cellulare. Però io osservo : ma quelli che hanno fatto l'app , dato che prima si indica nella registrazione che si è italiani il +39 perché non lo mettono loro , e poi anche la compilazione dei campi si poteva fare di meglio , mi sembrano le solite app fatte dai ministeri con un sacco di arzigogoli inutili e piene di burocrazia , in Italia non progrediamo mai ...... vale a dire non semplifichiamo mai !

Rispondi

Sembra una buona idea una rete federata WiFi, però l'inserimento di tanti dati personali in registrazione mi fa pensare ad un tentativo di sorveglianza di massa.

Rispondi

Hai ragione, e l'altro difetto è l'inserimento della data di nasciat che in tanti hanno trovato difficoltà a iserire.

Rispondi

Si, e poi dichiarano anche che i dati di navigazione e connessione ai wifi federati da parte degli utenti verranno impiegati anonimamente per migliorare il servizio. Sinceramente neanche a me ispira dare i miei dati personali con i quali accedo a internet con un dispositivo che a sua volta verrà "schedato" e oltettutto con trattamento dei dati personali in anonimo. Mi bastano i miei 7 GB mensili.

Rispondi

Posta un commento

I commenti verranno moderati prima di essere pubblicati