Firefox e Chrome sapere quali schede stanno consumando più memoria e CPU

Come sapere quale scheda internet sta consumando più memoria e processore su Firefox e Chrome

Se a un certo punto le prestazioni di Firefox o Chrome calano, il problema può essere dovuto a una o più schede internet aperte che stanno consumando parecchie risorse di sistema a livello di memoria e processore CPU.

Seppur infatti gli attuali browser web possono lavorare sotto il carico di più schede aperte contemporaneamente, se la situazione si protrae a lungo (specialmente su PC poco potenti) a un certo punto però le performance possono cadere verso il basso dato che ogni scheda lasciata aperta lentamente va a consumare sempre più memoria; se a questo poi si aggiunge il fatto di avere aperto una o più schede con contenuti multimediali impegnativi a livello della CPU, si spiega così i calo delle prestazioni; problema che comunque può essere risolto facilmente individuando e chiudendo la scheda internet colpevole piuttosto che l'intero browser internet.

Su Google Chrome
Su Chrome si può sfruttare il Task Manager integrato nel browser che si richiama da Menu > Altri strumenti oppure con la combinazione dei due tasti Shift+Esc.
Task Manager Google Chrome
Come nell'esempio sopra in figura il Task Manager mostra nella colonna "Attività" il titolo delle schede internet aperte (oltreché il nome delle estensioni che stanno lavorando in quel momento) e nelle colonne "Memoria" e "CPU" la quantità di risorse impiegate da ognuna di esse a livello di memoria e processore.

Le schede che stanno rallentando Chrome saranno quelle che nelle colonne "Memoria" e/o "CPU" segnano valori elevati, decisamente superiori a quelli delle altre schede aperte. Per chiudere una scheda pesante, si può agire direttamente dal Task Manager prima selezionando con un clic la scheda in questione e poi cliccando il pulsante "Termina processo".

È bene ricordare che su Chrome per evitare che le estensioni consumino inutilmente le risorse di sistema, utilizzando Extension Automation è possibile fare in modo che si attivino solo quando ci si trova sulle pagine web con le quali possono effettivamente interagire e non su tutte a prescindere come accade di default.

Invece l'estensione The Great Suspender torna utile per sospendere le schede aperte ma inutilizzate e riprenderle solo quando selezionate in maniera tale che non vadano a consumare inutilmente memoria.

Su Mozilla Firefox
A differenza di Chrome, Firefox è sprovvisto di un Task Manager integrato ma ad ogni modo lo si può avere per terze parti installando l'estensione Task Manager.
Task Manager Firefox
Come sul browser di Google, sul Task Manager di Firefox nella colonna "Description" è possibile vedere il titolo delle schede internet aperte (oltreché dei componenti aggiuntivi installati) e nelle colonne "Memory" e "CPU" le risorse di sistema da esse impiegate a livello di memoria e processore.

Anche in questo caso le schede responsabili del calo delle prestazioni di Firefox sono quelle che stanno facendo uso abnorme, rispetto alle altre, di memoria e/o processore. Per chiuderle non si deve fare altro che selezionarle con un clic di mouse e poi cliccare il pulsante "Kill Process".

Tenere in considerazione che a partire da Firefox 54 è adesso possibile attivare i multiprocessi per il browser di Mozilla, caratteristica che ne migliora la stabilità e la velocità.

LEGGI ANCHE: Scaricare e installare Chrome e Firefox a 64-bit su Windows

Posta un commento

I commenti verranno moderati prima di essere pubblicati