Google Chrome ora consuma meno batteria (novità Chrome 57)

Chrome 57 è la versione del browser di Google che consuma meno batteria e energia di sempre

L'anno scorso Microsoft ha dato inizio alla guerra dei browser internet dal punto di vista del loro impatto sulla durata della batteria, documentando che Microsoft Edge (il browser web preinstallato in Windows 10) è quello che consuma meno energia rispetto ai principali concorrenti Google Chrome, Mozilla Firefox e Opera.

Google da quel giorno si è così impegnata nella questione apportando in merito i primi interventi su Chrome 53, fino ad arrivare a Chrome 57, nuova versione del browser di Google disponibile da qualche ora, sul quale i miglioramenti in tal senso sono di tutt'altro peso.

Come infatti viene spiegato sul Chromium Blog, Chrome 57 è la versione del browser di Google che consuma meno batteria di sempre.
Google Chrome 57 pagina informazioni su Chrome
Tale risparmio energetico è dovuto a un intervento attuato sulla parte di codice che riguarda le schede inattive aperte in background che normalmente sono causa di ben un terzo del consumo di energia da parte di Chrome.

Più nello specifico gli ingegneri del browser di Google hanno provveduto a limitare al 1% il carico sulla CPU da parte delle schede aperte in secondo piano (eccetto quelle dove è in riproduzione del flusso audio/video), limitazione che a sua volta porta a un guadagno del 25% in meno di schede in bakground occupate, fatto che si traduce in un maggiore risparmio energetico e dunque in una superiore durata della batteria sotto Chrome 57 e successivi rispetto alla precedenti versioni del browser di Google.

Ricordo che per aggiornare a Chrome 57 è sufficiente avviare il browser, portarsi in Menu > Guida > Informazioni su Chrome (oppure direttamente incollare e inviare nella barra indirizzi il link chrome://help/) per far si che l'ultima versione disponibile venga scaricata e installata automaticamente. Chi invece non ha Chrome installato sul computer allora può scaricare l'ultima versione disponibile direttamente dal sito ufficiale.

LEGGI ANCHE: Google Chrome è lento? Come velocizzarlo nuovamente

1 commenti:

Vero,ho fatto una prova con gestione attività - prestazioni, CPU e RAM aumentano pochissimo con l'apertura di tante schede.
Disponibile già anche la versione USB, su portableapps.com

Rispondi

Posta un commento

I commenti verranno moderati prima di essere pubblicati