È più veloce Ethernet o WiFi? Quale è meglio e perché?

È più veloce una connessione a internet in WiFi o con cavo Ethernet? Qual'è la migliore tra le due e per quale motivo?

Con i moderni router per connettere un dispositivo a internet le soluzioni sono due: tramite rete cablata Ethernet oppure tramite rete wireless senza fili, ovvero il WiFi.

Senza ombra di dubbio la connessione in rete via WiFi è la più comoda per accedere in rapidità con dispositivi mobili quali smartphone, tablet e portatili; d'altra parte però parlando di prestazioni è nettamente superiore la soluzione via cavo Ethernet che si dovrebbe preferire quando si deve connettere il computer desktop principale sia esso da tavolo o laptop, console di gioco, Smart TV e via dicendo.

A seguire andiamo a vedere fra Ethernet e WiFi quale è più veloce, quale è meglio e perchè a seconda dell'uso che si deve farne.

LEGGI ANCHE: NeMeSys AGCOM l'unico internet Speed Test certificato per fare reclamo all'operatore
Cavo Ethernet
Velocità
In termini di velocità Ethernet è decisamente più veloce del WiFi. Basti pensare che con i comuni cavi Ethernet Cat 5 la velocità teorica raggiunge fino a 1 Gb/s mentre utilizzando i più evoluti cavi Cat 6 la velocità viene decuplicata fino a 10 Gb/s.

In WiFi invece l'attuale standard 802.11 con le sue classi più potenti n e ac rispettivamente può raggiungere velocità teorica di 150 Mb/s e 866 Mb/s.

Va da se che per il trasferimento e il download di file si deve puntare alla connessione cablata. Ma oltre alla larghezza di banda ci sono però altri parametri da tenere in considerazione come la latenza di rete e le interferenze.

Latenza di rete
Ovvero il tempo impiegato dalla trasmissione dei dati a muoversi tra la loro origine e la destinazione (computer o server).

Latenza che è inferiore nella connessione diretta cablata rispetto a quella wireless in quanto su quest'ultima i dati impiegano più tempo ad andare avanti e indietro tra il dispositivo WiFi e il router.

Parametro che i giocatori di videogame online conoscono meglio con il termine di "ping", valore che più è basso meglio è per godere di tempi di reazione più rapidi. Parametro che invece d'altra parte non ha importanza per la riproduzione dei contenuti multimediali in streaming dove il ping non è un problema.

Interferenze
Grosso limite della connessione a internet in WiFi sono le interferenze. Se su connessioni Ethernet le uniche possibili interferenze sono dovute a cavi vecchi deteriorati e/o a cavi lunghi più di 5-10 metri, su connessioni wireless in tal senso le problematiche possono essere diverse e presentarsi anche più per volta riducendo così anche sensibilmente la qualità e la velocità.

Il segnale WiFi infatti può essere deteriorato e disturbato da svariati fattori ambientali come muri, mobili, porte, altri dispositivi elettronici nelle vicinanze e dalla distanza tra il router e il dispositivo a esso connesso.

Senza poi contare il canale WiFi utilizzato dal router; canale che molto probabilmente è impiegato anche dagli altri router in zona (dei vicini di casa ad esempio) e perciò congestionato dunque non in grado di offrire prestazioni ottimali.

LEGGI ANCHE: Come trovare il miglior canale WiFi in zona per la propria rete e Come migliorare il segnale WiFi per avere più copertura della rete.

Praticità
A livello pratico vince ovviamente la connessione WiFi perché permette di fare a meno dell'utilizzo dei cavi per collegare dispositivi al router risultando in tal senso la soluzione più rapida e più comoda oltreché l'unica per i dispositivi mobili quali smartphone e tablet.

Conclusione
Tirando le somme la soluzione ideale per sfruttare le migliori caratteristiche di entrambe le tipologie di connessione è quella di munirsi di un router WiFi da collegare al computer principale (o alla console) via cavo Ethernet per godere delle superiori prestazioni in termini di larghezza di banda e di latenza di rete per ciò che riguarda il trasferimento e download di file e nell'utilizzo di videogame online, ma allo stesso tempo dando comunque la possibilità di connettere rapidamente e al bisogno altri dispositivi portatili via wireless attivando il WiFi. [Via HTG]

LEGGI ANCHE: Tasto WPS per connettersi alla rete WiFi senza digitare la password

Posta un commento

I commenti verranno moderati prima di essere pubblicati