Come disattivare la schermata di blocco in Windows 10 Anniversary Update

Come disattivare la schermata di blocco su Windows 10 Anniversary Update

A partire da Windows 8 sino a Windows 10 Microsoft ha introdotto anche sul PC la schermata di blocco (o lockscreen) nella quale viene visualizzata un'immagine di sfondo, la data e l'ora, suggerimenti e facoltativamente anche lo stato di alcune app.

Diversi utenti lamentano l'inutilità della schermata di blocco in quanto precede la schermata di accesso all'account utente (di login) comportamento che obbliga a un passaggio aggiuntivo per visualizzare quest'ultima (ovvero a un clic di mouse su un punto qualsiasi del display o alla pressione di un tasto a caso nella tastiera).

Se fino a Windows 10 November Update era facile disattivare la schermata di blocco agendo dall'Editor dei criteri di gruppo locali o in alternativa con altri stratagemmi, su Windows 10 Anniversary Update le cose sono cambiate in quanto nessuno dei precedenti metodi pare più funzionare.

Ad ogni modo ci sono ancora due metodi validi per bloccare la schermata di blocco in Windows 10 Anniversary Update fra l'altro facili da attuare. Vediamo quali e come procedere.

I Metodo - Rinominare la cartella della lockscreen
Con questo trucco si va a "imbrogliare" Windows 10 rinominando la cartella che contiene i file della schermata di blocco; con il cambio nome infatti il sistema operativo non riuscirà a trovare tale directory e di conseguenza non potrà caricare e dunque visualizzare la schermata di blocco.

1. Portarsi in Risorse del computer (Questo PC) > Disco locale (C:) > Windows > SystemApps e all'interno della cartella "SystemApps" individuare la sottocartella "Microsoft.LockApp_cw5n1h2txyewy".

2. Adesso fare un clic destro di mouse sulla cartella "Microsoft.LockApp_cw5n1h2txyewy", nel menu contestuale cliccare l'opzione "Rinomina" e come nell'esempio sotto in figura:
Rinominare cartella schermata blocco Windows 10 Anniversary Update
rinominare la cartella aggiungendo subito prima de suo nome un'altra parola o lettera senza dare lo spazio dal nome originale bensì tutto attaccato e confermare premendo il tasto Invio nella tastiera (nel mio caso ho aggiunto la parola vinnie e dunque la cartella adesso si chiama vinnieMicrosoft.LockApp_cw5n1h2txyewy).

Finito. La modifica avrà effetto immediato. Per testare se il trucco funziona premere la combinazione dei due tasti Windows+L per richiamare la schermata di blocco: se al posto della lockscreen viene visualizzata la schermata di accesso allora vuol dire che ha funzionato (durante il test ho provato a richiamare più volte la schermata di blocco con Windows+L e riavviando il PC; solo una volta si è ripresentata la lockscreen quindi si può dire che questo trucco è funzionante).

Ovviamente qualora si decidesse di attivare nuovamente la schermata di blocco in Windows 10 Anniversary Update basterà rinominare nuovamente la cartella "Microsoft.LockApp_cw5n1h2txyewy" cancellando la parola aggiunta in precedenza.

II Metodo - Criteri di sicurezza locali
In alternativa al primo metodo la schermata di blocco in Windows 10 Pro Anniversary Update può essere disattivata agendo dai Criteri di sicurezza locali.

1. Aprire il menu Start e nella tastiera digitare "criteri di sicurezza locali" e cliccare l'omonimo risultato di ricerca che verrà visualizzato per aprire i "Criteri di sicurezza locali".

2. Nella finestra "Criteri di sicurezza locali" agendo nel pannello a sinistra cliccare la cartella "Criteri restrizione software" (se non è visualizzata, nella barra dei menu cliccare Azione> Nuovi criteri di restrizione software).

3. Adesso espandere la cartella "Criteri restrizione software", con un clic selezionare la sotto cartella "Regole aggiuntive" e nel pannello a destra fare un clic destro di mouse su un'area vuota, quindi nel menu contestuale cliccare l'opzione "Nuova regola percorso..." e come nell'esempio sotto in figura:
Disattivare schermata blocco Windows 10 Anniversary Update da Criteri sicurezza locali
nell'omonima finestra che verrà visualizzata, in "Percorso" incollare C:\Windows\SystemApps\Microsoft.LockApp_cw5n1h2txyewy e in "Livello di sicurezza" settare "Non consentito"; facoltativamente è anche possibile aggiungere la "Descrizione" alla regola, magari "Disattivare Schermata di Blocco". Infine confermare e attivare la regola cliccando i pulsanti Applica e OK.

Finito. Provare a bloccare il computer con la combinazione dei due tasti Windows+L; anche in questo caso se invece della schermata di blocco viene visualizzata la schermata di login significa che il trucco ha funzionato, ovvero che la lockscreen di Windows 10 è stata disattivata correttamente.

Per attivare nuovamente la schermata di blocco si può settare la regola di sicurezza in modalità "Senza restrizioni" oppure eliminare direttamente la regola in questione.

LEGGI ANCHE: Come disattivare Cortana su Windows 10 Anniversary Update

10 commenti

gabriele mod

io vorrei la normale schermata con gli utenti e basta, ho oprovato tutti i trucchi, rinominato la cartella, creato il task, applicato la modifica al registro

nada de nada

Rispondi

La normale schermata utenti c'è sempre, solo che gli altri utenti sono visualizzati nell'angolo in basso a sinistra dello schermo.

Rispondi
gabriele mod

vorrei solo quella, la schermata con la data ed ora rispunta fuori sempre

e non c'è verso di farla sparire del tutto

Rispondi

Hai provato con il secondo metodo? Ho aggiornato l'articolo.

Rispondi
gabriele mod

nella home non c'è quella cosa dei criteri

Rispondi

Allora mi spiace, ma altri metodi purtroppo non ce ne sono. Se venisse fuori qualcosa vedrò di aggiornare l'articolo.

Rispondi

Non funziona

Rispondi

Il metodo 2, quello dai criteri si sicurezza, funziona sulla versione PRO.
Stasera provo sulla HOME...
Grazie :-)

Rispondi

Il secondo metodo funziona solo se blocci con WIN+L da dentro Windows, a login effettuato, ma al primo avvio del pc compare ancora la schermata di blocco. Fatto il login bloccando ancora manualmente con WIN+L la schermata non compare.
Il metodo risolve parzialmente la cosa...
I criteri di sicurezza locali si attivano solo dopo il Login quindi!

Rispondi

purtroppo anche per me niente. Ecco perchè nel tempo mi sono "disaffezionato" (è un eufemismo per non dire altro) a Microsoft

Rispondi

Posta un commento

I commenti verranno moderati prima di essere pubblicati