Sistemi operativi: cresce solo Windows 10, Windows 7 è sotto il 50% (Aprile 2016)

Ad Aprile 2016 cresce soltanto Windows 10 e Windows 7 scende sotto il 50% di diffusione nel market share

Criticato, amato, odiato fatto sta che Windows 10 continua inesorabilmente a crescere confermandosi mese dopo mese sempre più saldamente il secondo sistema operativo più diffuso al mondo, l'unico a crescere.

Se infatti si va a confrontare i dati riguardo la diffusione dei sistemi operativi desktop (statistiche NetMarketShare) lo scorso mese di Aprile Windows 10 è stato l'unico sistema operativo a incrementare la sua quota di mercato globale (14,35% ovvero lo 0,25% in più rispetto alla precedente mensilità) mentre tutti gli altri hanno chiuso in negativo.

Ma il dato più significativo è quello registrato da Windows 7 che ad Aprile 2016 è sceso sotto la quota del 50% di diffusione.
Diffusione sistemi operativi Aprile 2016 NetMarketShare
Più nello specifico Windows 7 ha ora una quota di mercato pari al 48,79% contro il 51,89% di Marzo 2016 perdendo in un solo mese ben 3,1 punti percentuale.

Anche Windows XP, che ad Aprile 2016 si conferma comunque il terzo sistema operativo più diffuso al mondo nonostante non sia più supportato da Microsoft da oltre 2 anni, scende sotto la quota del 10% facendo segnare il 9,66% del market share.

Subito dietro al quarto posto c'è Windows 8.1 con una diffusione del 9,16% perdendo lo 0,40% rispetto a Marzo 2016.

Ma quello che sta avvenendo, la crescita di Windows 10 a discapito degli altri SO è una questione naturale. In primis i nuovi computer vengono ormai venduti per la maggior parte con preinstallato questo sistema operativo il quale che piaccia o non piaccia è il futuro e di conseguenza tutto ciò che lo precede fa parte del passato.

Se poi a ciò si aggiunge il fatto che tutti gli utenti Windows 7 e 8.1 possono aggiornare gratis (entro Luglio 2016)  il loro PC a Windows 10 e che svariati utenti Windows XP hanno finalmente preso coscienza di stare usando un SO obsoleto e che possono passare a una versione Windows supportata con meno di 50 euro, il discorso e le cifre tornano a puntino.

E a proposito di Luglio 2016, in questo mese Microsoft dovrebbe rilasciare anche il secondo grande aggiornamento di Windows 10 che porta con se tante interessanti novità fra le quali anche il supporto integrato di Linux, cosa che potrebbe convincere ulteriori utenti a passare a questo sistema operativo contribuendo così sempre più alla sua crescita e dunque alla sua diffusione nel market share globale dei SO desktop.

Posta un commento

I commenti verranno moderati prima di essere pubblicati