Windows 10 continua a crescere, tutti gli altri sistemi operativi calano (Marzo 2016)

Windows 10 cresce di oltre 2 punti mentre tutti gli altri sistemi operativi calano nelle quote di mercato desktop

Dopo essere diventato, a Gennaio 2016, il secondo sistema operativo in ambiente desktop più diffuso al mondo, Windows 10 continua la sua rapida ascesa.

Come infatti riportano i dati statistici di NetMarketShare riferiti a Marzo 2016, Windows 10 continua a guadagnare sempre più punti percentuali nella quota di mercato degli SO per computer, tanto che rispetto a Gennaio 2016 lo scorso mese ha segnato una crescita del 2,3% che consolida il suo secondo posto in classifica con il 14,15% (ben oltre i 270 milioni di dispositivi).

Successo senza ombra di dubbio dovuto in larga parte al fatto che tutti i computer con installata una copia genuina di Windows 7, 8 e 8.1 si possono aggiornare gratuitamente (entro Luglio 2016) a Windows 10, ma oltre a questa promozione va comunque a incidere il fatto che questo nuovo sistema operativo è più moderno, più versatile e funzionale, oltreché a implementare le migliori funzionalità di Windows 7 e 8.1.
Quote di mercato dei sistemi operativi desktop Marzo 2016
Sistema operativo fra l'altro preferito anche dai giocatori di videogame come riportano i dati di questi sondaggi hardware e software promossi da Steam riferiti a Marzo 2016.

Successo che per forza di cose determina il calo della diffusione degli altri sistemi operativi. Windows 7 continua ad essere largamente il primo sistema operativo più diffuso al mondo segnando a Marzo 2016 il 51,89% della quota di mercato perdendo però lo 0,58% rispetto a Gennaio 2016.

Windows XP seppur ormai non più supportato da due anni si classifica saldamente al terzo posto con il 10,9% della quota di mercato dei sistemi operativi desktop perdendo però lo 0,52% rispetto a Gennaio 2016.

Anche Windows 8.1 continua a calare facendo registrare a Marzo il 9,56% contro il precedente 10,4% di Gennaio. Stessa cosa anche per Windows 8 che passa dal 2,68% di Gennaio al 2,45% di Marzo.

Gli utenti Windows 8 e 8.1 insoddisfatti di alcune caratteristiche mancanti (fra tutte il tasto Start) sono stati i primi ad aggiornare a Windows 10 e se ancora non si è provveduto a fare l'aggiornamento, soprattutto chi è ancora con Windows 8 dovrebbe sbrigarsi a farlo in quanto è già dal 12 Gennaio 2016 che Microsoft ha interrotto per sempre il supporto e ciò significa che questo sistema operativo non riceverà più patch e aggiornamenti per la sicurezza risultando essere di conseguenza obsoleto e dunque rischioso da continuare a utilizzare.

In conclusione l'unico sistema operativo a crescere è Windows 10 e piaccia o non piaccia questo SO è il futuro al quale prima o poi, soprattutto con la fine del supporto dei sistemi operativi precedenti, tutti dovremo per forza di cose ad avere a che fare.

È dunque forse conveniente approfittare ora della possibilità di aggiornare gratuitamente a Windows 10 da Windows 7, 8 o 8.1 e imparare così a usare il nuovo sistema operativo sin da subito?

LEGGI ANCHE: Cose da sapere prima di aggiornare a Windows 10

Posta un commento

I commenti verranno moderati prima di essere pubblicati