Vedere le password salvate su Chrome con altri browser, PC e cellulari

Come vedere con un altro browser internet le password salvate su Google Chrome

Come la maggior parte di tutti i popolari browser internet anche Google Chrome è provvisto di un gestore di password integrato che facoltativamente permette all'utente di salvare l'indirizzo email e la password di accesso ai siti web sui quali ci si è registrati e si è effettuato il login così da ricordare tali credenziali le volte successive che si desidera accedere a questi siti senza doverle digitare manualmente.

A differenza degli altri browser internet però per impostazione predefinita le password salvate su Chrome vengono sincronizzate anche con il proprio account Google, opzione che all'occorrenza si rivela comoda in quanto permettere di vedere le password salvate usando anche un browser internet diverso da Chrome (ad esempio Firefox, Internet Explorer, Opera, Safari e qualsiasi altro) su qualsiasi computer, smartphone o tablet.

Più nello specifico infatti se si ha necessità di vedere con un altro browser web le password salvate su Chrome basterà collegarsi con la pagina internet https://passwords.google.com/ effettuare l'accesso al proprio account Google ed ecco che come nell'esempio sotto in figura:
Password Chrome salvate su account Google
verrà visualizzata la lista intera di email e password di accesso di tutti i siti internet ai quali si è effettuato l'accesso e per i quali si è deciso di salvare le credenziali su Chrome.

Come si avrà modo di notare di default in chiaro viene mostrato soltanto il nome del sito web e l'indirizzo email ma non la rispettiva password associata; bensì per vedere in chiaro la password si dovrà cliccare il corrispondente pulsante a forma di occhio. All'occorrenza cliccando il pulsante "X" è anche possibile eliminare dalla lista delle password salvate l'annesso account.

Seppur tale funzionalità può rivelarsi utile, allo stesso modo può risultare pericolosa nel caso in cui una persona riesce a scoprire email e password di accesso al nostro account Google in quanto collegandosi poi con la pagina https://passwords.google.com/ avrà modo di scoprire anche tutte le altre password di accesso a tutti siti internet che si è salvato su Chrome.

Proprio per questo motivo per evitare di ritrovarsi in situazioni simili è bene adottare preventivamente una soluzione di sicurezza come ad esempio l'accesso all'account Google con la verifica in due passaggi.

In alternativa si potrebbe prendere in considerazione di proteggere con una passphrase di crittografia la sincronizzazione con l'account Google delle password salvate su Chrome in maniera tale che non si possano visualizzare senza conoscere la passphrase.

Per fare ciò, sul computer aprire Google Chrome e qui portarsi in Menu > Impostazioni > Impostazioni di sincronizzazione avanzate e come nell'esempio sotto in figura:
Chrome Impostazioni di sincronizzazione avanzate
in "Opzioni di crittografia" selezionare l'opzione "Crittografa tutti i dati sincronizzati con la tua passphrase di sincronizzazione" e subito sotto digitare la passphrase che si desidera usare; confermare cliccando "OK" per applicare la protezione.

Entro due minuti la protezione in questione entrerà in azione e dunque accedendo alla pagina web https://passwords.google.com/ le password salvate su Chrome non verranno più visualizzate (per maggiori informazioni, impostazione e rimozione della passphrase consultare questa guida di Google).

Ma se proprio non piace l'idea che le password salvate su Chrome vengano sincronizzate con l'account Google, su Chrome per desktop accedere in Menu > Impostazioni > Impostazioni di sincronizzazione avanzate e qui deselezionare dalla sincronizzazione l'opzione "Password" e confermare cliccando "OK".

Più drasticamente se si è preoccupati per la sicurezza delle proprie password la soluzione finale è di non salvarle mai le password su Chrome e/o su qualsiasi altro browser internet.

LEGGI ANCHE: Proteggere le password salvate su Chrome con la password di Windows

Posta un commento

I commenti verranno moderati prima di essere pubblicati