Bloccare le icone delle app nel menu Start di Windows 10 per impedire modifiche

Tile Locker 2 blocca i riquadri delle app nel menu Start di Windows 10 per impedire rimozione, spostamento e ridimensionamento

Come si avrà avuto modo di constatare nel menu Start di Windows 10 vengono visualizzate anche le icone o meglio i riquadri delle applicazioni installate sul sistema operativo.

Per impostazione predefinita sono presenti soltanto i riquadri delle applicazioni di default di Windows 10, ma come già abbiamo visto in questo articolo è comunque possibile aggiungere i riquadri di qualsiasi altro programma installato sul PC e personalizzare così a dovere e secondo le proprie esigenze il menu Start.

Capita però a volte che dopo una qualche non ben identificata azione svolta al computer, andando a riaprire il menu Start alcuni riquadri risultano essere spostati rispetto alla loro posizione originaria nella quale li si aveva collocati, se non spariti direttamente.

In altre circostanze le modifiche apportate ai riquadri del menu Start come lo spostamento, ridimensionamento o la rimozione sono dovute ad altri utenti che hanno usato lo stesso PC e messo mano dove invece non avrebbero dovuto.

Per queste motivazioni è stato sviluppato il piccolo programmino portable Tile Locker 2.0 che una volta attivato blocca i riquadri delle app nel menu Start di Windows 10 impedendone lo spostamento, la rimozione e il ridimensionamento; in questo modo in seguito a modifiche accidentali o meno il layout dei riquadri del menu Start non potrà essere alterato. Vediamo come procedere.
Tile Locker 2 per Windows 10
1. Una volta avviato Tile Locker 2.0 nella sua interfaccia grafica (sopra in figura) cliccare il pulsante "Enable" per attivare il blocco modifiche al menu Start di Windows 10.

2. Pere rendere operativo il blocco delle modifiche è necessario riavviare "Esplora risorse" dunque fare un clic destro di mouse sulla barra delle applicazioni di Windows e nel menu contestuale cliccare l'opzione "Gestione attività" dunque come nell'esempio sotto in figura:
Riavviare processo Esplora risorse Windows
nell'omonima finestra "Gestione attività" che verrà visualizzata individuare il processo "Esplora risorse" farci sopra un clic destro di mouse e nel menu contestuale cliccare l'opzione "Riavvia".

Finito. Adesso il blocco modifiche al menu Start di Windows 10 è stato attivato. Come si avrà modo di constatare personalmente e come riportato nell'esempio sotto in figura:
Menu Start Windows 10 prima e dopo Tile Locker 2
con il blocco modifiche attivo le opzioni di gestione dei riquadri del menu Start saranno fortemente limitate e come detto prima sarà appunto impossibile eliminare i riquadri, spostarli e ridimensionarli.

Ovviamente qualora si avesse di nuovo necessità di apportare tali modifiche ai riquadri del menu Start sarà necessario disattivare il blocco applicato; dunque per fare ciò avviare Tile Locker 2.0 e nella sua interfaccia grafica questa volta fare clic sul pulsante "Disable"; infine riavviare il processo "Esplora risorse" per rendere operativo il tutto.

Compatibile con Windows: 10 | Dimensione: 25.4 KB | Download Tile Locker 2.0

NOTA: Dalla pagina di download sopra linkata è possibile scaricare anche la prima versione di Tile Locker per Windows 8 e 8.1; in questo caso il blocco modifiche verrà applicato alla Schermata Start di tali sistemi operativi.

LEGGI ANCHE: Come disinstallare le app integrate di Windows 10 e reinstallarle

1 commenti:

Interessante

Rispondi

Posta un commento

I commenti verranno moderati prima di essere pubblicati