Proteggere il PC dal virus CryptoWall con CryptoWall Vaccine di BitDefender

CryptoWall Vaccine di BitDefender protegge il computer dalla nuova versione del ransomware CryptoWall 4

Fra i peggiori e più dannosi malware, nel 2014 hanno spopolato i ransomware ovvero quei virus (il più famoso della famiglia è Cryptolocker il quale nel 2014 ha causato più di 30 milioni di dollari di danni) che una volta entrati nel sistema operativo criptano tutti i file personali dell'utente chiedendo a quest'ultimo il pagamento di un riscatto di circa 300 dollari per ricevere la chiave di decriptazione; diversamente se il riscatto non viene pagato entro il tempo stabilito dai cybercriminali, quei file non saranno più accessibili bensì perduti, forse per sempre.

LEGGI ANCHE: Cryptolocker come sbloccare i file criptati senza pagare il riscatto

Ma dopo Cryptolocker sono nati altri ransomware altrettanto dannosi come CryptowWall, Citroni e TorLocker. Fra questi il più pericoloso adesso è CryptoWall, un vero e proprio clone di Cryptolocker che per infettare i computer delle vittime non ha bisogno dell'interazione dell'utente bensì per passare (via drive-by-attacks ed email di spam) va a sfruttare exploit e falle di sicurezza del browser internet e dei plugin installati.

A quanto risulta da un'indagine svolta dalla nota azienda di sicurezza informatica BitDefender, il ransomware CryptoWall è giunto alla sua quarta versione e pare che dietro a esso vi siano degli hacker (o meglio cracker) russi. Questo malware fa uso dell'algoritmo di cifratura AES 256 e la chiave è crittografata via RSA 2048.

BitDefender ha così sviluppato e rilasciato gratis la nuova versione del suo programma CryptoWall Immunizer (rilasciato lo scorso anno) che adesso si chiama CryptoWall Vaccine per proteggere il computer Windows dall'attacco del ransomware CryptoWall 4.

Come la precedente versione, CryptoWall Vaccine protegge preventivamente il sistema operativo bloccando in automatico tutti i tentativi di avvio di file eseguibili all'interno delle directory %appdata% e %startup% solitamente prese di mira dai ransomware.

Nota - L'azione di protezione di CryptoWall Vaccine potrebbe bloccare l'avvio dell'eseguibile di software leggittimi all'interno di tali directory; in questi casi specifici è possibile disattivare temporaneamente CryptoWall Vaccine per consentire l'avvio degli eseguibili sicuri.
BitDefender CryptoWall Vaccine
Facile da usare, una volta installato e avviato non si deve fare altro che spostare su ON il pulsante per attivare la protezione del sistema operativo. Accedendo in "Settings" all'occorrenza si potrà fare in modo che CryptoWall Vaccine venga avviato in automatico con Windows, che venga ridotto a icona nell'area di notifica della barra delle applicazioni quando viene avviato e/o quando lo si va a chiudere.

Tenere in considerazione che CryptoWall Vaccine previene e protegge il PC dall'attacco di
CryptoWall, dunque se il sistema è già stato infettato, CryptoWall Vaccine non potrà fare niente per rimediare.

CryptoWall Vaccine non è un sostituto del programma antivirus, bensì va affiancato alla propria protezione antivirus già esistente appunto per aumentare il livello di sicurezza per questa tipologia di attacchi. CryptoWall Vaccine è compatibile con qualsiasi software antivirus dunque non causa conflitti o problematiche di alcun genere.

Compatibile con Windows: XP, Vista, 7, 8, 8.1, 10 | Dimensione: 4.42 MB | Download CryptoWall Vaccine

LEGGI ANCHE: Come proteggere Windows da virus CryptoLocker e altri Ransomware

2 commenti

Notizia di questi giorni è il primo ransomware per Linux. Bitdefender considera "linux.encoder.1" ancora prevedibile e ha rilasciato uno script per decrittare l'infezione.
Se hanno costruito un virus anche per un sistema poco usato dagli utenti (ma ben più dai server), vuol dire che questi ricatti informatici rendono parecchio, e che molti pagano subito :-(

Rispondi

E immagino proprio di si. Se nel 2014 soltanto CryptoLocker ha estorto oltre 30 milioni di dollari, chissà insieme ai suoi cloni e su più sistemi operativi hanno fatturato in totale.

Rispondi

Posta un commento

I commenti verranno moderati prima di essere pubblicati