Cose da controllare dopo l'aggiornamento Windows 10 di Novembre 2015

Dopo il November Update di Windows 10 alcune impostazioni potrebbero essere state modificate, cosa controllare

In questo articolo dedicato abbiamo già visto le novità del recente e primo grande aggiornamento di Windows 10 rilasciato da Microsoft a Novembre e perciò chiamato November Update (o Fall Update) siglato dal numero di versione 1511.

Se si è provveduto ad aggiornare il proprio Windows 10, stando a quanto riportato su Reddit, c'è la possibilità che alcune impostazioni e configurazioni di sistema siano state ripristinate ai valori di default o comunque a quelli consigliati da Microsoft rispetto alle eventuali modifiche e personalizzazioni apportate dagli utenti nella build precedente.

A seguire andiamo dunque a vedere le cose da controllare, per individuare eventuali cambiamenti, dopo aver fatto il November Update di Windows 10.

Nota - Fra le seguenti situazioni elencate, nel mio caso hanno subito modifiche soltanto le applicazioni predefinite mentre il resto è rimasto invariato dopo il November Update.

1. Applicazioni predefinite
Alcuni utenti hanno lamentato il ripristino ai valori suggeriti da Microsoft (rispetto alle preferenze indicate dall'utente prima del November Update di Windows 10) delle applicazioni predefinite, ad esempio del browser internet, lettore multimediale, visualizzatore di foto, di documenti e via dicendo.
App predefinite Windows 10
Per verificare ciò portarsi in Start > Impostazioni > Sistema > App predefinite e qui controllare se rispetto a prima è cambiato qualcosa. Se così fosse non resta che cliccare l'app da sostituire per poi selezionare successivamente quella desiderata con la quale rimpiazzarla.

Dalla stessa schermata per fare un lavoro ancora più preciso, cliccando gli appositi link sarà inoltre possibile impostare le app predefinite per tipo di file, protocollo e in base all'app.

2. Impostazioni sulla Privacy
Già in questo articolo avevamo visto le impostazioni di Windows 10 sulla privacy che è possibile disattivare qualora in toto o in parte le si ritenga troppo invasive a seconda dei propri gusti.
Impostazioni generali sulla Privacy Windows 10
Alcune di queste impostazioni dopo il November Update 2015 potrebbero essere state riattivate se in precedenza si era provveduto a disattivarle. Dunque portarsi in Start > Impostazioni > Privacy e verificarne lo stato attuale per regolarlo secondo le proprie esigenze.

3. Driver
Altri utenti dopo aver aggiornato a Windows 10 November Update hanno lamentato l'aggiornamento automatico di alcuni driver rispetto alla versione da essi voluto e installata manualmente. Cosa che potrebbe impedire il corretto funzionamento di alcune periferiche hardware che non supportano l'ultima versione del driver.

Per vedere se e quali driver sono stati aggiornati dopo l'aggiornamento del sistema operativo, avviare il prompt dei comandi (facendo un clic destro sul tasto Start e nel menu contestuale cliccando "Prompt dei comandi") e all'interno del prompt digitare inviare il comando driverquery per caricare l'intera lista dei driver installati sul computer per ognuno dei quali, come nell'esempio sotto in figura:
Lista driver installati in Windows 10
verrà riportata la data e l'ora dell'ultima installazione. Data e ora che andranno confrontate con la data d'installazione di Windows 10 November Update, ovvero se la data d'installazione del driver coincide con quella di Windows 10 November Update, significa che tali driver sono stati aggiornati automaticamente.

Per consultare in maniera più comoda la lista e le date dei driver può tornare utile esportarli in un documento di testo digitando e inviando nel prompt il comando driverquery >c:\temp\driver.txt (in Questo computer > Disco locale (C:) > Temp verrà così generato il file di testo TXT con l'elenco dei driver e annesse date d'installazione).

4. Wi-Fi
A livello delle impostazioni Wi-Fi con il November Update di Windows 10 sotto Start > Impostazioni > Rete e internet > Wi-Fi > Gestisci le impostazioni Wi-Fi è stata aggiunta la nuova impostazione "Servizi Wi-Fi a pagamento" che è attiva di default.
Windows 10 Servizi Wi-Fi a pagamento
Quando questa impostazione è attiva, in automatico Windows si collega temporaneamente agli hotspot aperti non sicuri per determinare la presenza di servizi Wi-Fi a pagamento qualora l'utente fosse interessato ad acquistarne.

Ma come già abbondantemente spiegato in questo articolo, connettersi agli hotspot WiFi pubblici non sicuri può essere pericoloso talvolta, dunque per ragioni di sicurezza è consigliabile disattivare l'impostazione "Servizi Wi-Fi a pagamento" e farne uso solo quando realmente necessaria abilitandola manualmente.

5. Telemetria
Con il Windows 10 November Update Microsoft ha eliminato il "Servizio Monitoraggio diagnostica" attraverso il quale si poteva disabilitare la telemetria (ovvero la raccolta e l'invio a Microsoft dei dati circa le informazioni e l'utilizzo del PC), sostituendolo con il nuovo servizio "Esperienze utente connesse e telemetria".

Di conseguenza se su Windows 10 November Update 1511 si vuole evitare la raccolta e l'invio delle info e attività del PC a Microsoft, è nuovamente necessario disattivare la telemetria disabilitando appunto il nuovo servizio "Esperienze utente connesse e telemetria"; in questa guida dedicata abbiamo visto come procedere.

LEGGI ANCHE: Impostazioni Windows 10 da cambiare e/o controllare

Posta un commento

I commenti verranno moderati prima di essere pubblicati