Come bloccare il download automatico di Windows 10 su Windows 7 e 8.1

Windows 10 viene scaricato in automatico sul PC anche se non si vuole, vediamo come impedirlo

Con la promozione di Microsoft chiunque possiede un PC Windows 7 SP1 o Windows 8.1 Update entro fine luglio 2016, se lo desidera, può passare gratuitamente al nuovo sistema operativo Windows 10 prenotando l'aggiornamento con l'app "Ottieni Windows 10" come spiegato in questo articolo.

Una volta prenotato l'aggiornamento, i file di installazione di Windows 10 verranno automaticamente scaricati nel computer e quando pronti, l'app "Ottieni Windows 10" notificherà all'utente che il nuovo sistema operativo è pronto per essere installato.
Applicazione Ottieni Windows 10 Prenota il tuo aggiornamento gratuito
Ma a quanto pare tutto ciò si verifica anche a senza aver prenotato Windows 10. È infatti notizia recente, confermata dalla stessa Microsoft, che Windows 10 viene scaricato automaticamente nel PC Windows 7 SP1 o Windows 8.1 Update anche se l'utente non ha prenotato l'aggiornamento. Infatti per far si che questo avvenga basta soltanto aver abilitato gli aggiornamenti Windows Update automatici sul PC.

E ciò è un problema non solo dal punto di vista morale, bensì per il fatto che i file di installazione di Windows 10 scaricati automaticamente nel computer pesano da 3,5 GB a 6 GB. Dimensione tutt'altro che modesta e che di conseguenza potrebbe causare non pochi inconvenienti a coloro che ad esempio sono collegati a internet senza banda larga (che vedrebbero così esaurirsi il piano dati a disposizione) e/o per coloro che hanno poco spazio in memoria sul dispositivo.

LEGGI ANCHE: Bloccare tutti i componenti di Windows 10 su Windows 7 e 8 (telemetria, aggiornamenti ecc)

Come sapere se Windows 10 è stato scaricato sul PC?
I file di installazione di Windows 10, in Windows 7 SP1 e Windows 8.1 Update vengono scaricati all'interno della cartella $Windows.~BT che si trova in Risorse del computer > Disco locale (C:).

Se questa cartella è presente (tenere in considerazione che è nascosta dunque accedere nelle opzioni cartella e abilitare la visualizzazione dei file e cartelle nascoste) significa che i file di installazione di Windows 10 sono stati scaricati sul proprio PC; e se si clicca questa cartella con il tasto destro del mouse e nel menu contestuale si fa clic sulla voce "Proprietà" si avrà anche modo di vedere la dimensione su disco da essa occupata.

Come eliminare i file di installazione di Windows 10 dal PC?
Dato che sono contenuti all'interno della cartella $Windows.~BT verrebbe spontaneo rispondere "Basta semplicemente eliminare tale cartella". Invece la questione è diversa in quanto essendo la cartella $Windows.~BT legata a un aggiornamento Windows Update è prima necessario disinstallare l'aggiornamento colpevole dopodiché eliminare la cartella ma agendo dalla "Pulizia file di sistema".

L'aggiornamento colpevole in questione è il KB3035583 e nel "Metodo 1" di questa guida abbiamo visto come disinstallarlo dal sistema e come nasconderlo per non ritrovarcelo fra i piedi un'altra volta.

Fatto ciò adesso come spiegato in questa guida è necessario usare il tool "Pulizia file di sistema" per eliminare dal computer i "File temporanei di installazione di Windows" che si riferiscono appunto alla cartella $Windows.~BT la quale al termine verrà così rimossa dal PC.

Come evitare che Windows 10 venga nuovamente scaricato sul computer?
Per evitare di ritrovarsi nuovamente i file di installazione Windows 10 scaricati nel PC si può agire in tre differenti metodi.

Primo metodo
Come spiegato nell'articolo sopra linkato, su Windows 7 disinstallare e nascondere i seguenti aggiornamenti: KB3035583, KB2952664 e KB3021917; su Windows 8.1 gli aggiornamenti KB3035583 e KB2976978.

Secondo metodo
Disattivando gli aggiornamenti automatici di Windows Update si impedirà a Microsoft di scaricare i file di installazione di Windows 10 sul computer. Ma allo stesso tempo però si dovrà stare in campana su Windows Update in primis per ricordarsi di installare gli aggiornamenti necessari per la sicurezza del sistema; in secondo luogo prestare attenzione che fra questi aggiornamenti non siano presenti e selezionati quelli responsabili del download di Windows 10 in quanto così si tornerebbe punto e a capo.

Terzo metodo
Questo metodo è direttamente offerto dalla stessa Microsoft e descritto in questa pagina web dedicata. Vediamo come procedere.

1. Su Windows 7 scaricare e installare questa patch; su Windows 8.1 scaricare e installare questa patch.

2. Nella tastiera premere la combinazione dei due tasti Windows+R e nella finestra di dialogo "Esegui" che verrà visualizzata digitare e inviare il comando regedit per aprire l'Editor del Registro di sistema.

3. Nel registro di sistema portarsi alla chiave HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Policies\
Microsoft\Windows\WindowsUpdate e come nell'esempio sotto in figura (immagine presa da HowToGeek):
Creare chiave registro DisableOSUpgrade
creare una nuova chiave DWORD a 32 bit, rinominarla in DisableOSUpgrade e infine assegnargli il valore 1. Al termine riavviare il computer e se tutto è andato bene e se il metodo funziona, i file di installaizone di Windows 10 non verranno più scaricati automaticamente sul PC.

LEGGI ANCHE: Microsoft porta la telemetria e raccolta dati anche su Windows 7 e 8.1

Posta un commento

I commenti verranno moderati prima di essere pubblicati