SunsetScreen regola colori e luminosità dello schermo del PC in automatico in base all'ora

SunsetScreen cambia automaticamente colorazione e luminosità dello schermo del computer a seconda dell'ora per impedire disturbi del sonno

È stato appurato che i dispositivi elettronici (soprattutto i monitor dei computer) producono anche grandi quantità di luce blu che nelle ore serali/notturne ingannano il nostro cervello facendogli credere che è ancora giorno.

La conseguenza di questo fenomeno si ripercuote negativamente sulla produzione di melatonina (sostanza prodotta da una ghiandola posta alla base del cervello che ha la funzione di regolare il ciclo sonno-veglia) che di fatto viene inibita compromettendo sia la quantità che la qualità del nostro sonno. A sua volta la mancanza di sonno e/o di una sua riduzione, nel tempo può provocare problemi di salute anche seri quali obesità, malattie cardiache, diabete di tipo 2 e depressione.

Ecco perché chi abitualmente lavora e/o comunque utilizza il computer la sera e/o la notte, più che mai deve servirsi di appositi programmi gratis per regolare in automatico i colori e la luminosità dello schermo a seconda dell'ora al fine di ridurre la quantità di luce blu emessa dallo schermo del PC e annesse conseguenze.

Programmi con F.lux o ancora meglio come SunsetScreen. Meglio perché a differenza di F.lux, SunsetScreen permette di settare manualmente l'ora esatta di alba, tramonto e della fase di transizione opzioni utili per chi ha cicli di sonno differenti da quelli regolari. Di ridotte dimensioni (neanche un MB), una volta installato e avviato SunsetScreen si presenterà con questa intuitiva interfaccia grafica:
SunsetScreen interfaccia grafica
In "Sunrise time" e "Delay until sunset" si dovrà indicare rispettivamente l'ora di alba e tramonto; per sapere con certezza a che ora sorge e tramonta il sole nella propria città basterà scrivere e cercare su Google "alba a che ora" e "tramonto a che ora".

In "Transition phase" si deve invece settare la fase di transizione, ovvero il tempo entro il quale il programma passa dalla modalità colorazione e luminosità schermo giorno alla modalità colore e luminosità notte; per impostazione predefinita tale fase è impostata su 60 minuti, ma all'occorrenza può essere personalizzata con gli altri preset messi a disposizione.

Per quanto riguarda luminosità e colorazione notte "Night Colour" e giorno "Day Colour", SunsetScreen viene fornito con diversi profili preimpostati. Nello specifico 10 preset per la modalità notte che partono dal minimo "1850K Candle 50% brightness" arrivando al massimo "6600K LCD screen white" (per impostazione predefinita nella modalità notte è applicato il profilo 3300K Cool Incandescent"); invece per quanto riguarda la modalità giorno i preset disponibili sono 7 e vanno dal minimo "5000K Horizon daylight" al massimo "20000K Deep blue clear sky" (per impostazione predefinita è settato il profilo "6600K LCD screen white").

Ad ogni modo, sia per la modalità notte che giorno è comunque possibile settare colorazione e luminosità personalizzate selezionando il profilo "Custom colour" e regolando manualmente il livello della luce e del colore a proprio piacimento. Inoltre attivando le opzioni avanzate "HSB sliders" si avrà un'ulteriore possibilità di regolare anche la saturazione e la tonalità.

Infine se occorre è possibile disattivare in ogni momento il programma rimuovendo la spunta dalla casella "Running", e se si desidera si può fare in modo che SunsetScreen venga avviato automaticamente con Windows tutte le volte che si accende il PC, spuntando la casella "Load on Win startup".

SunsetScreen per funzionare necessita che sul computer sia installato Microsoft .NET Framework 3.5; il programma è disponibile sia in versione a installazione che in versione portable.

Compatibile con Windows: XP, Vista, 7, 8 e 8.1 | Dimensione: 858 KB | Download SunsetScreen

LEGGI ANCHE: App Android per diminuire la luminosità dello schermo oltre il limite migliorando la lettura al buio e la durata della batteria

2 commenti

Funziona alla grande, la versione portable l'ho piazzata sul lavoro: ora non devo più toccare i tasti "adjust brightness - contrast" del monitor ;-)

Rispondi

Anche io con versione portable e pianamente soddisfatto :)

Rispondi

Posta un commento

I commenti verranno moderati prima di essere pubblicati