Prime cose da fare sul nuovo smartphone Android

Le prime cose importanti da fare subito sul nuovo cellulare o tablet Android al primo utilizzo

Se si è appena passati a un cellulare Android nuovo, per iniziare ad usarlo la prima cosa da fare è di collegarlo a internet ed effettuare l'accesso con il proprio account Google/Gmail; fatto ciò lo smartphone di per se è già pronto da utilizzare.

Se è la prima esperienza con Android e per tale motivo si ha qualche difficoltà iniziale, allora potrebbe tornare utile l'articolo Come iniziare a usare Android sul cellulare o tablet (guida base).

Ma oltre ad effettuare l'accesso con l'account Google/Gmail, sul nuovo cellulare Android ci sono alcune cose, seppur non obbligatorie, di prioritaria importanza da fare, per garantire una maggiore sicurezza e migliore gestione dei contenuti. A seguire andiamo dunque a vedere le prime cose da fare sul nuovo smartphone Android.
Android
1. Aggiornare il sistema operativo
Dato che i cellulari in esposizione nel negozio possono trovarsi li anche da qualche mese, è probabile che installato abbiano una versione del sistema operativo precedente rispetto a quella attualmente disponibile.

E visto che la versione più recente talvolta è più sicura e dispone di maggiori funzionalità, la prima cosa da fare sul nuovo smartphone è di accedere (cambia a seconda del modello) in Impostazioni > Info sul dispositivo > Aggiornamenti software per verificare la presenza di aggiornamenti di sistema e installare quelli eventualmente disponibili (è necessario essere connessi a internet, possibilmente in WiFi dato che l'aggiornamento potrebbe essere di diversi MB di dimensione).

LEGGI ANCHE: Consigli per evitare di superare la soglia traffico dati su cellulare e tablet Android

2. Attivare la sincronizzazione e il backup
Sul cellulare nel tempo si andrà a memorizzare dati, contatti, applicazioni e altri contenuti di una certa importanza che non si vorrebbe mai perdere in caso di guasto del dispositivo o di cancellazione accidentale.

Per questo motivo nelle impostazioni del dispositivo e in quelle dell'account Google torna utile attivare la sincronizzazione e il backup di tali dati (che verranno salvati nei server di Google) così da poterli ripristinare in ogni momento da internet.

3. Attivare la Gestione Dispositivi Android
Gestione Dispositivi Android è un'importante funzionalità che va attivata per poter localizzare su mappa geografica il cellulare perso o rubato, ma anche di gestirlo da remoto per farlo squillare, bloccarlo o cancellare i dati da distanza nel caso in cui si avesse perso le speranze di riaverlo indietro facendo però in modo che il "nuovo proprietario" non possa avere accesso ai dati sensibili.

Per scoprire a pieno le funzionalità di Gestione Dispositivi Android leggere questo articolo e gli annessi approfondimenti in esso linkati.

4. Attivare il Blocco schermo
Oltre a settare un PIN che protegge l'accesso al sistema quando si accende il cellulare, sarebbe opportuno impostare (da Impostazioni) il blocco dello schermo (con un segno, PIN, password) in maniera tale che quando lo smartphone è acceso nessun'altra persona possa utilizzarlo senza conoscere la chiave di sblocco, di conseguenza in nostra assenza nessuno potrà frugare tra le foto, messaggi, chat, video e quant'altro che di fatto resteranno inaccessibili.

5. Disinstallare le applicazioni inutili
Su i nuovi cellulari preinstallate dal produttore ci sono alcune applicazioni inutili o che comunque non si utilizzeranno mai, dunque per risparmiare spazio in memoria e risorse di sistema è bene individuare tali app e disinstallarle.

Nel caso in cui alcune di queste applicazioni non possono essere disinstallate allora procedere con la loro disattivazione come spiegato in questa guida dedicata; in questo modo si guadagnerà spazio in memoria e ne gioveranno le risorse di sistema del cellulare in quanto le app disattivate non andranno più a gravare sulla memoria RAM né sul processore.

LEGGI ANCHE: Cose da fare per velocizzare il cellulare Android lento

6. Installare applicazioni utili
Gli smartphone Android possono estendere ulteriormente le loro funzionalità grazie al vasto assortimento di app scaricabili sia gratuitamente che a pagamento dal Google Play Store.

Dunque in base alle proprie esigenze personali dallo Store installare sul cellulare applicazioni utili che si prevede di utilizzare spesso per agevolare azioni, lavoro, comunicazione con altre persone, manutenzione del dispositivo e via dicendo. Fare comunque in modo di evitare l'installazione a vanvera di app che servono a poco e niente o che si utilizzeranno raramente in quanto, chi più chi meno, incideranno sulle prestazioni del cellulare maggiore sarà il loro numero.

7. Spostare le applicazioni nella scheda SD
Per risparmiare ulteriore spazio in memoria si può prendere in considerazione di spostare dalla memoria interna sulla scheda di memoria SD esterna le applicazioni installate. In tal senso abbiamo visto come procedere in questa guida dedicata.
LEGGI ANCHE: Come liberare spazio in memoria interna sul cellulare Android

8. Installare un'app antivirus
Infine se si prevede di utilizzare spesso il cellulare per navigare internet, gestire lavori e in generale avere a che fare con dati sensibili, è allora consigliabile installare un'applicazione antivirus che garantisca un certo livello di protezione da eventuali malware. App come: Malwarebytes Anti-Malware, AVG, Avast, Avira, Panda, Kaspersky e via dicendo.

LEGGI ANCHE: App per trovare virus e vulnerabilità su cellulari Android

9 commenti

e perché dovrei collegarmi a google?
per farmi cercare ovunque io sia?

Rispondi

utile e interessante guida,per impostare il blocco schermo basta andare in impostazioni e selezionare blocco dello schermo? quale antivirus consideri migliore ? grazie buon lavoro e giornata.

Rispondi

Perché Android è di Google, perché senza account Google non puoi scaricare app da Google Play, non puoi rintracciare il cellulare rubato o perso, non puoi sincronizzare i tuoi dati e via dicendo. Se usi un iPhone allora la stessa minestra vale per l'account Apple obbligatorio che dovrai creare. Se la tua preoccupazione e questa lascia stare gli smartphone e affidati che so al Nokia 3310, N70 o altri cellulari di qualche anno fa.

Rispondi

Si e poi in blocco schermo scegli la modalità di blocco che preferisci tra: Segno, PIN e Password. Io uso Avast come antivirus, sia su PC che sul cellulare; non posso dirti che sia il migliore in assoluto ma è comunque fra i migliori. Ciao ;)

Rispondi

hai ragione e in un attimo hai chiarito la situazione.
Grazie

Rispondi

grazie mille per la tua utile risposta,buona serata.

Rispondi

disinstallare o disattivare le applicazioni preinstallate, non potrebbe far diventare instabile il sistema android?

Rispondi

No perché è possibile disattivare o disinstallare solo le app non importanti e/o fondamentali per il sistema operativo.

Rispondi

Posta un commento

I commenti verranno moderati prima di essere pubblicati