Quick Crypt crea file criptati che si autodistruggono (Windows)

Quick Crypt è un portable per Windows che cripta e decripta file con opzione facoltativa di autodistruzione dei file dopo tot giorni

Per quanto riguarda la protezione delle informazioni sensibili contenute all'interno dei file da condividere con altre persone, la soluzione migliore è di criptare con password tali file in maniera tale che solo gli interessati possano aprirli.

I programmi per fare ciò non mancano di certo, come ad esempio i gratuiti e già recensiti Sophos Free Encryption e Silver Key Free Edition.

Ma Quick Crypt pur essendo un software freeware della medesima tipologia ha forse una marcia in più in quanto oltre ad essere portable (ovvero non richiede installazione per essere utilizzato quindi si rivela comodo da portare anche su chiavetta USB) è dotato della funzione, facoltativa, che applica una scadenza ai file che si è criptato in maniera tale che dopo un certo numero di giorni indicati dall'utente tali file vengano automaticamente distrutti, resi indecriptabili dunque irrecuperabili. Vediamo come funziona.

Criptare file con Quick Crypt
Una volta avviato, Quick Crypt si presenterà con questa interfaccia grafica nella quale come nell'esempio sotto in figura:
per prima cosa occorre specificare l'intenzione di voler criptare i file dunque abilitare l'opzione "Encrypt File" selezionando la corrispondente casella, e in "Target File" indicare il file che si intende criptare.

Subito sotto a seguire non si dovrà fare altro che digitare la password di protezione del file, immetterla nuovamente per conferma e opzionalmente in "Password  Hint" inserire un suggerimento che aiuti a ricordare la password qualora la si dimentichi. Se non si ha intenzione di attivare l'autodistruzione del file bensì solo di criptarlo (con algoritmo AES) , allora non resta che cliccare il pulsante "Encrypt File" e attendere il termine del processo, alla fine del quale verrà così restituita la copia criptata del file in questione, pronto da condividere con le persone di proprio interesse (le quali ovviamente per decriptarlo dovranno servirsi ugualmente di Quick Crypt).

Invece se si ha intenzione di applicare una scadenza al file in maniera tale che si autodistrugga dopo un certo numero di giorni, prima di criptarlo, su Quick Crypt spostarsi nella scheda "Advanced" e come riportato nel secondo screenshot sopra in figura, nella sezione "File Expires" indicare dopo quanti giorni il file si deve autodistruggere, ovvero divenire non più decriptabile, quindi irrecuperabile. Cliccare il pulsante "Encrypt File" per criptarlo.

Decriptare file con Quick Crypt
Va da sé che per decriptare i file criptati con Quick Crypt si deve utilizzare quest'ultimo. Dunque una volta avviato il programma, come nell'esempio sotto in figura:
dato che l'intenzione è quella di decriptare il file per prima cosa selezionare l'opzione "Decrypt File" e a seguire in "Target File" indicare il file criptato sul quale intervenire.
A seguire subito sotto non resta che digitare la password di protezione applicata al file quando è stato criptato, dunque confermare e proseguire cliccando il pulsante "Decrypt File" per decriptarlo. Al termine verrà così restituito il file originale che adesso potrà essere aperto per accedere al suo contenuto.

Compatibile con Windows: 7, 8 e 8.1 | Dimensione: 107 KB | Download Quick Crypt - Download da Softpedia

LEGGI ANCHE: SafeHouse creare un'area protetta da password dove mettere file privati e segreti

Posta un commento

I commenti verranno moderati prima di essere pubblicati