Programmi per rendere Windows XP più sicuro (dopo la fine del supporto Microsoft)

Programmi da usare su Windows XP per renderlo più sicuro ora che non è più supportato dalla Microsoft

Se si è ancora intrappolati in Windows XP, come si avrà già avuto modo di sentire svariate volte negli ultimi mesi, è bene sapere che non è una buona cosa in quanto con la fine del supporto da parte della casa madre Microsoft, tale OS dall'8 Aprile 2014 ha smesso di ricevere gli aggiornamenti per la sicurezza e ciò significa che si sta utilizzando un sistema operativo potenzialmente a rischio in quanto non più protetto.

Se si prevede di dover utilizzare Windows XP per un po' di tempo ancora in quanto al momento impossibilitati nel fare l'upgrade a un OS più recente, è allora bene metterlo in sicurezza il più possibile per evitare spiacevoli conseguenze dovute a virus e all'azione di malware di ogni genere che potrebbero passare sfruttando le vulnerabilità lasciate scoperte da Microsoft. A tale proposito a seguire andiamo a vedere alcuni programmi e alcune azioni da attuare su Windows XP per renderlo più sicuro.

1. Continuare a ricevere gli aggiornamenti per la sicurezza da Microsoft
Come già ampiamente spiegato in questa guida dedicata, attuando un piccolo trucco al registro di sistema è possibile far credere a Microsoft che il nostro Windows XP (con Service Pack 3) sia invece un Windows Embedded POSReady 2009 ovvero il sistema operativo della Microsoft destinato a dispositivi come registratori di cassa, bancomat e simili; in questo modo dato che Windows Embedded POSReady 2009 verrà supportato dalla Microsoft fino al 2019, gli utenti PC potranno continuare a ricevere gli aggiornamenti per la sicurezza fino a quell'anno.

Prestare però comunque attenzione in quanto pur essendo Windows Embedded POSReady 2009 basato su Windows XP SP3, gli aggiornamenti rilasciati e destinati per il primo non vengono testati su Windows XP, di conseguenza su quest'ultimo potrebbero avere luogo problemi di funzionalità. Dunque prima di installare gli aggiornamenti Windows Embedded POSReady 2009 sarebbe opportuno creareun backup di sistema così da ripristinarlo qualora qualcosa non dovesse andare per il verso giusto.

Restando sempre in tema di aggiornamenti è altrettanto importante avere installato un buon antivirus sul PC che supporti Windows XP, tenerlo costantemente aggiornato e fare scansioni del sistema regolarmente. Per restare più sicuri sarebbe bene ripetere le scansioni utilizzando programmi antimalware aggiuntivi come ad esempio Malwarebytes Anti-Malware e/o gli altri freeware elencati in questo articolo dedicato.

LEGGI ANCHE: I programmi antivirus che funzioneranno su Windows XP dopo la fine del supporto l'8 Aprile 2014

2. Comodo Firewall Free
Detto in parole semplici la funzione del firewall (che è una delle componenti di sicurezza più importanti insieme all'antivirus) per quanto riguarda la parte della rete internet del computer è quella di filtrare i pacchetti in entrata e in uscita, mentre per quanto riguarda la parte software la funzione è di filtrare le autorizzazioni dei programmi nel compiere delle azioni. In questo modo il computer godrà di una doppia protezione e l'utente avrà sotto controllo la situazione vedendo ciò che sta accadendo sul PC con la possibilità di decidere se concendere o meno l'autorizzazione ai pacchetti internet e ai software di interagire con il sistema operativo.

Chi su Windows XP ha sempre utilizzato il firewall predefinito adesso non può più farci affidamento in quanto il mancato supporto di Microsoft a tale sistema operativo interessa anche questa componente. Dunque è bene provvedere il prima possibile nel rimpiazzarlo con un firewall di terze parti, e in tal caso si presta benissimo la versione gratis, Free, del noto COMODO Firewall (o comunque un altro software equivalente come ad esempio ZoneAlarm Free Firewall). Fra le più importanti caratteristiche di COMODO Firewall Free troviamo:
  • Moalità Deny Potection predefinita per eseguire solo le applicazioni note;
  • Con la prevenzione di sicurezza i virus e i malware verranno fermati prima che accedano al computer;
  • Sandbox per eseguire file e programmi pericolosi all'interno di un'area protetta virtuale del sistema operativo così da non infettare e recare danni al computer;
  • Behavior Analysis basato sul cloud rileva i malware zero-day immediatamente;
  • Whitelisting basata sul cloud identifica facilmente se un file è sicuro o meno;
  • Notifiche che specificano all'utente il livello e il tipo delle eventuali minacce rilevate;
  • Aggiornamenti automatici
Fra l'altro COMODO Firewall Free è facile da usare grazie alla sua interfaccia grafica semplice, intuitiva e multilingue tra le quali non manca quella italiana. Il programma potrebbe forse risultare fastidioso all'inizio in quanto per ogni programma, file e azione che si compierà al PC chiederà all'utente, tramite notifica desktop, se consentirla o meno; ad ogni modo è possibile far ricordare le proprie scelte al firewall in maniera tale da non visualizzare le medesime notifiche le volte successive.

Compatibile con Windows: Server XP SP2+, Vista, 7 e 8 | Dimensione: 219 MB | Download COMODO Firewall Free

LEGGI ANCHE: Aprire programmi e file in un’area isolata sicura senza danneggiare o infettare Windows

3. Malwarebytes Anti-Exploit
Malwarebytes Anti-Exploit è un programma da installare ora più che mai su Windows XP. Uscito recentemente dalla fase Beta, Malwarebytes Anti-Exploit si può scaricare nella sua versione gratuita Free oppure comprare la versione Premium. La funzione di questo software è di proteggere i più noti programmi Windows dalle loro vulnerabilità le quali potrebbero essere sfruttate dai malevoli per passare e infettare il sistema operativo.

Malwarebytes Anti-Exploit protegge dalle falle di sicurezza di Java, Google Chrome, Mozilla, Firefox, Internet Explorer e dei componenti aggiuntivi di tali browser internet; la versione Premium prevede la protezione di più applicativi.

Compatibile con Windows: Server 2003, Server 2008, XP, Vista, 7, 8 e 8.1 | Dimensione: 2.52 MB | Download Malwarebytes Anti-Exploit

4. Advanced System Care 7 con la funzionalità Security Reinforce
Come già descritto dettagliatamente in questa guida dedicata, gli utenti Windows XP adesso possono sfruttare la nuova funzionalità Security Reinforce introdotta dalla IObit sul suo noto programma Advanced System Care 7 (tale funzionalità è disponibile anche nella versione Free del software).

Con Security Reinforce sarà possibile correggere facilmente tutti i problemi di sicurezza riguardo le impostazioni di Windows XP così da proteggerlo adeguatamente riducendo il rischio di esposizione all'attacco di malware e hacker. La funzionalità Security Reinforce non implica in alcun modo l'impiego di tutte le altre funzionalità di Advanced System Care 7, che volendo infatti si possono ignorare e servirsi esclusivamente di Security Reinforce.

5. VirusTotal Windows Uploader
VirusTotal Windows Uploader, già recensito in questo articolo dedicato, è un piccolo ma utile programma gratis grazie al quale è possibile inviare a VirusTotal i file che si ritengono essere sospetti facendoli scansionare dagli oltre 50 motori antivirus del servizio al fine di scoprire se contengono malware o meno. In questo modo se si ha qualche dubbio riguardo l'integrità di un file, prima di eseguirlo o aprirlo basterà sottoporlo a VirusTotal e aspettare il responso.

La comodità di VirusTotal Windows Uploader (che è proprietà di Google) è quella di integrarsi nel menu contestuale del tasto destro del mouse, dunque per inviare un file alla multiscansione di VirusTotal (il file non deve superare i 32 MB di dimensione) basterà farci sopra un clic destro e nel menu contestuale cliccare poi la voce "Send to VirusTotal" oppure "Invia a > VirusTotal". Subito dopo sul browser internet verrà a aperta la pagina web del servizio sulla quale sarà mostrato il risultato della scansione del file in questione.

Compatibile con Windows: 2003, XP, Vista, 7, 8 e 8.1 | Dimensione: 139 KB | Download VirusTotal Windows Uploader

6. Google Chrome, Mozilla Firefox o altro browser invece che Internet Explorer
Il mancato supporto di Microsoft nei confronti di Windows XP interessa anche il preinstallato browser Internet Explorer il quale adesso di conseguenza non è più sicuro da usare in quanto non più messo in sicurezza dagli aggiornamenti di Windows Update. Dunque usare IE per immettere dati personali, password, dati bancari e quant'altro è ovviamente davvero rischioso su XP.

Fortunatamente i browser internet alternativi sono tanti come ad esempio gli ormai noti Google Chrome, Mozilla Firefox, Opera e Safari, tutti supportati da Windows XP e costantemente aggiornati dalla rispettiva azienda sviluppatrice.

LEGGI ANCHE: Usare Windows XP in sicurezza dopo Aprile 2014 con la fine del supporto Microsoft

In conclusione tenere in considerazione che installando su Windows XP i programmi appena indicati non significa aver messo in sicurezza il sistema operativo, bensì si ridurrà soltanto il rischio di attacchi e infezioni da parte di virus e malware di vario tipo che appunto potrebbero sfruttare le falle di sicurezza lasciate scoperte dalla Microsoft con la fine del supporto dell'OS. La soluzione migliore resta sempre quella di fare l'upgrade a un sistema operativo più recente e supportato dalla Microsoft come Windows 7 oppure Windows 8 o 8.1.

4 commenti

su seven va bene il firewall integrato? grazie.

Rispondi

Personalmente ho sempre utilizzato il firewall integrato su Windows XP, 7, 8 e 8.1 senza problemi. Su Windows XP adesso è d'obbligo utilizzarne uno di terze parti perché il sistema operativo non è più supportato da Microsoft. Su Windows 7 dato che è ancora supportato da Microsoft si può usare quello integrato senza problemi (ed è anche meglio di quello integrato in XP). Però se sei solito navigare siti web a rischio e testare spesso programmi che potrebbero essere a rischio, se non ti sai ben destreggiare al PC è allora consigliabile un firewall di terze parti, come COMODO o equivalente.

Rispondi

Grazie mille per la risposta dettagliata.Buon lavoro.

Rispondi

Posta un commento

I commenti verranno moderati prima di essere pubblicati