Chrome, dal 1 Maggio le estensioni scaricate fuori dal Web Store verranno disattivate su Windows

Google annuncia che su Chrome le estensioni scaricate e installate al di fuori del Web Store verranno automaticamente disattivate sul browser degli utenti Windows

Il successo di Chrome, come Firefox, è dovuto anche alle estensioni grazie alle quali si possono espandere in vari modi le funzionalità e potenzialità del browser internet.

Ad oggi su Chrome è possibile installare le estensioni direttamente dal negozio ufficiale di Google, ovvero il Chrome Web Store, ma anche da fonti di terze parti come ad esempio il noto sito Userscripts.org e da altri siti che sviluppano e mettono a disposizione componenti aggiuntivi per questo browser senza caricarli nello Store, dunque reperibili e scaricabili esclusivamente dalla pagina web del produttore.

Molto spesso la scelta di alcuni sviluppatori di non pubblicare le loro estensioni sul Chrome Web Store è dovuta al fatto che quei componenti aggiuntivi non rientrano per una o più caratteristiche nelle politiche del Google Store.
Già lo scorso novembre Google aveva dichiarato che per una maggiore sicurezza degli utenti, in futuro su Chrome si potranno installare solamente le estensioni del Chrome Web Store e non quelle prese da fonti di terze parti. Un futuro molto prossimo in quanto recentemente Google ha annunciato che a partire dal 1 Maggio 2014, le estensioni installate sul browser scaricate fuori dal Chrome Web Store verranno automaticamente disattivate e non funzioneranno più.

Al momento questa nuova politica si applica solo per gli utenti Windows che utilizzano la versione Stabile e la versione Beta di Chrome; invece tutto resta così com'è se si adopera la versione Dev o Canary del browser su Windows, oppure la versione Stabile o Beta su Mac e Linux.

Google invita perciò gli sviluppatori a pubblicare le loro estensioni su Chrome Web Store entro la scadenza del primo Maggio, in quanto passata questa data tali componenti aggiuntivi verranno disattivati in automatico sul browser degli utenti che ne fanno uso.

In conclusione, salvo eventuali ripensamenti, gli utenti Windows che su Chrome anche dopo il 1 Maggio vorranno usare ancora le estensioni prese fuori dal Web Store, dovranno per forza di cose passare alla versione Dev o Canry del browser di Google.

Posta un commento

I commenti verranno moderati prima di essere pubblicati