Chrome mobile riduce il consumo dati fino al 50% con l'opzione Gestione larghezza di banda

Gestione larghezza di banda di Chrome è una nuova funzione che fa risparmiare la metà del cosumo dati in navigazione internet

Navigando su internet con smartphone e tablet in modalità connessione dati è opportuno tenere sotto controllo il consumo di banda per evitare di sforare il quantitativo previsto dall'abbonamento stipulato con il proprio gestore telefonico.

Difatti se in zona è disponibile una connessione WiFi, quella di casa ad esempio o un hotspot libero, è preferibile connettersi alla rete in modalità wireless così da risparmiare dati preziosi quando è possibile. Diversamente se per forza di cose si è obbligati a navigare in modalità connessione dati, ora più che mai, con il recente aggiornamento rilasciato da Google (il 16 Gennaio 2014), come browser internet conviene utilizzare Chrome in quanto arricchito della funzione Gestione larghezza di banda che fa risparmiare il consumo dati in navigazione internet fino al 50%.

Come riportato nell'articolo dedicato sul Centro assistenza Google Chrome, la funzione Gestione della larghezza di banda, quando attivata, è in grado di ridurre la quantità di dati internet fino al 50% in quanto in tale modalità Chrome utilizzerà i server di Google per comprimere le immagini e applicare altre ottimizzazioni alle pagine web che si stanno visitando proprio al fine di risparmiare consumo dati.

Al momento la funzionalità Gestione della larghezza di banda è disponibile per cellulari e tablet Android ma è imminente anche su gli iDevice iOS della Apple. Per attivarla occorre aver installato l'ultima versione disponibile di Chrome mobile, avviare il browser e come nell'esempio sotto in figura:
accedere in Impostazioni > Gestione larghezza banda > Riduci l'utilizzo dei dati e attivare la funzione tramite tasto switch in alto a destra. Da questo momento in Riduci l'utilizzo dei dati sarà possibile vedere lo storico della quantità dei dati risparmiati negli ultimi 30 giorni navigando su internet con Chrome (con ovviamente attiva Gestione larghezza banda):
Da tenere in considerazione che la quantità di dati risparmiata dipende dalla tipologia dei contenuti dei siti web che si visitano e che le ottimizzazioni Gestione larghezza banda non verranno applicate se si naviga in modalità incognito e sulle pagine internet crittografate, ovvero con protocollo HTTPS nell'indirizzo.

Infine utilizzando la funzione Gestione larghezza banda verrà automaticamente applicata la tecnologia Navigazione sicura, ovvero la protezione della navigazione web da virus e malware di altro tipo, e da phishing. In caso di malevoli l'utente verrà avvisato da Chrome con una notifica che lo informa riguardo la pericolosità del sito che si intende aprire.

LEGGI ANCHE: Chrome 32 segnala schede rumorose e download di file dannosi

Posta un commento

I commenti verranno moderati prima di essere pubblicati