Come creare codici QR con Google Drive

I codici QR (o QR code) oggi più che mai si sono diffusi non solo su giornali e riviste, ma anche su prodotti alimentari, gadget, accessori e oggetti di vario tipo.

Questo perché i codici QR sono in grado di contenere differenti tipologie di informazioni ad esempio indirizzi internet e frasi di testo, di conseguenza le aziende li sfruttano per pubblicizzare ulteriormente i loro prodotti; infatti tramite apposita applicazione, con lo smartphone o tablet basterà inquadrare tale codice per vedere subito il suo contenuto.

Creare un codice QR è ormai un’operazione decisamente semplice e alla portata di chiunque. Non si contano neanche i programmi e i servizi per creare il proprio QR code personalizzato; in questa categoria dedicata, raccolte ci sono svariate risorse free in merito.

Fra tutte le soluzioni disponibili, adesso è addirittura possibile creare codici QR anche con Google Drive in poche mosse. Vediamo come procedere.

1. Effettuato l’accesso al proprio account Google andare su Drive e nella colonna a sinistra della pagina cliccare CREA > Foglio di lavoro (come nell’esempio sotto in figura):

Google Drive Crea Foglio d lavoro

2. Nella colonna A adesso digitare o incollare (con la combinazione di tasti Ctrl+V) il contenuto che si desidera inserire nel codice QR che si andrà a creare, magari una frase, un indirizzo internet (come nell’esempio sotto in figura):

Drive Foglio di lavoro inserire contenuto QR codice

3. Subito accanto nella rispettiva cella ma nella colonna B incollare questa formula:

=image("https://chart.googleapis.com/chart?chs=150x150&cht=qr&chl=" & A1)

Subito dopo come si avrà modo di notare, nella cella della colonna B in questione verrà generato il codice QR (nel caso in cui venisse visualizzato in piccolo basterà espandere la cella trascinando il bordo):

Drive Foglio di lavoroQR codice creato con formula

Se adesso si andrà a filmare il QR code in questione con il proprio cellulare o tablet si potrà personalmente constatare che il suo contenuto verrà rilevato e visualizzato correttamente. Fra l’altro è possibile copiare il codice QR dalla cella per incollarlo dove più si preferisce.

Inoltre all’occorrenza la formula si può personalizzare cambiando a piacimento i valori di dimensione predefiniti 150x150 con altri che più si preferiscono. Infine se si sceglie di immettere il contenuto del codice QR in un’altra cella diversa da A1, per far si che tale contenuto venga letto dal cellulare o tablet, nella formula è necessario indicare in quale cella del Foglio di lavoro si trova il contenuto del codice QR, sostituendo A1 con le coordinate dell’altra cella. [Via]

Posta un commento

I commenti verranno moderati prima di essere pubblicati