Effetto rallentatore per i video YouTube: nuova funzione Slow Motion

In questo articolo abbiamo già conosciuto il programma gratis Kinovea con il quale (fra le tante altre funzioni) è possibile applicare l’effetto moviola ai video per rallentare la riproduzione dei fotogrammi in riproduzione.

Questa modifica torna particolarmente utile per vedere a rallentatore un filmato in maniera tale da cogliere al meglio l’azione o comunque quello che sta accadendo nel video, proprio come spesso fanno vedere in TV nelle trasmissioni sportive dedicate ad esempio al calcio per verificare i fuori gioco, falli e via dicendo.

Di recente questa funzione è sbarcata anche su YouTube. Infatti adesso tutti gli utenti che possiedono un account sul portale video di Google possono applicare l’effetto Rallentatore (Slow Motion) ai video caricati sul proprio canale. Vediamo come usarlo.

1. Per prima cosa spostarsi in Gestione video e nella lista di quelli caricati individuare quello desiderato e cliccare il corrispondente pulsante Modifica.

2. Si verrà così rimandati all’editor di modifica del filmato nel quale occorre fare click sul pulsante Miglioramenti.

3. Nell’editor Miglioramenti adesso si dovrà fare clic sul pulsante che ha come icona la tartaruga che appunto permette accedere alla configurazione del Rallentatore:YouTube Effetto Rallentatore Slow Motion

Ora nella barra Slow Motion che verrà mostrata subito sotto, si potrà ridurre la normale velocità di riproduzione del video in tre differenti modalità: del 50%, del 75% (cliccando 25%), dell’85,5% (cliccando 12.5%).

Nel riquadro a sinistra sarà inoltre possibile vedere l’Anteprima del risultato ottenuto per intervenire qualora qualcosa non dovesse piacere.

4. Una volta soddisfatti sarà poi possibile applicare l’effetto Slow Motion al video di YouTube e salvarlo in due differenti modalità:

- La prima cliccando il pulsante Salva che in questo modo applicherà l’effetto Rallentatore al video sostituendo l’originale;

- La seconda invece cliccando la freccia accanto al pulsante Salva scegliendo poi l’opzione Salva come che (nel proprio canale YouTube) salverà il video rallentato separatamente dall’originale così da avere sia l’uno che l’altro senza sostituire il primo.

Posta un commento

I commenti verranno moderati prima di essere pubblicati