Microsoft: attivare verifica in due passaggi per accedere all’account in sicurezza

Diverse aziende che forniscono servizi online stanno adottando opzionalmente a discrezione dell’utente, il metodo di accesso all’account con verifica in due passaggi.

Con questa opzione infatti si attribuirà al proprio account un ulteriore livello di protezione in quanto per accederci oltre a digitare nome utente e password si dovrà immettere un codice di sicurezza che si riceverà per email o per SMS, valido per TOT tempo e mai uguale ai precedenti.

Ciò significa che anche se qualcuno o qualcosa (i keylogger ad esempio) è riuscito a spiare username e password dell’account, si potrà stare comunque tranquilli in quanto per poterci entrare, il malfattore avrà necessariamente bisogno del codice di verifica in due passaggi. La Microsoft è una delle aziende che mette a disposizione questa opzione di sicurezza; vediamo come attivarla per accedere a servizi come Outlook, Skype, Hotmail, SkyDrive, Office e via dicendo.

1. Per prima cosa collegarsi con la pagina https://account.live.com/proofs/Manage ed effettuare il login con il proprio account Microsoft.

2. Effettuato l’accesso, nel menu a sinistra fare click su Info di sicurezza e in Verifica a due passaggi cliccare il link Imposta Verifica in due passaggi:

Microsoft Imposta Verifica in due passaggi

3. A seguire nella schermata Imposta “Verifica in due passaggi” confermare cliccando il pulsante Avanti e successivamente una volta visualizzata la notifica di avvenuta attivazione confermare e concludere cliccando il pulsante Operazione completata. Finito.

Da ora in avanti quando si effettuerà il login al proprio account Microsoft, dopo aver digitato nome utente e password, per effettuare l’accesso adesso in aggiunta verrà verrà appunto richiesto di immettere il codice di verifica in due passaggi (come nell’esempio sotto in figura):Microsoft immettere codice verifica a due passaggi

che a propria discrezione se lo si potrà far inviare all’indirizzo email, ovviamente non un’email Microsoft ma un indirizzo alternativo, o al numero di cellulare associato nelle info dell’account alle quali si accede da “Panoramica”.

N.B. Per non dover immettere ogni volta il codice di verifica a due passaggi per accedere all’account Microsoft ad esempio dal proprio computer o comunque da un dispositivo personale che si adopera di frequente, si può spuntare la casella relativa all’opzione “Accedo spesso a questo dispositivo. Non chiedermi il codice.”.

Se si accede a un servizio Microsoft dal cellulare, per maggiore comodità riguardo i codici di verifica è più opportuno servirsi di applicazioni apposite che generano tali codici di sicurezza direttamente sullo smartphone anche se quest’ultimo non è connesso a internet. In tal senso la Microsoft per i telefoni Windows Phone ha sviluppato l’app gratuita Authenticator; per gli smartphone iOS Apple e Android a disposizione c’è invece l’ottima applicazione Google Authenticator.

Posta un commento

I commenti verranno moderati prima di essere pubblicati