Differenza tra programmi Freeware, Open Source, Shareware, Software Libero e altri

Differenza tra programmi Freeware, Open Source, Shareware, Software Libero e altri

Quando si scaricano programmi da internet si avrà sicuramente notato come essi vengano rilasciati in base alla licenza di utilizzo e classificati con termini come Freeware, Shareware, Open Source, Software Libero (Free Software) e via dicendo.

La maggior parte degli utenti non da molto peso al significato di queste parole e in alcuni casi di conseguenza tale inosservanza potrebbe portare all’installazione nel computer di un programma con il quale ci si può fare poco o niente o che in generale non soddisfa le attese che hanno spinto l’utente a fare il download.

A tale proposito sotto a seguire andiamo dunque a vedere nel dettaglio consa significano questi termini per capire quale sia la differenza tra essi in maniera tale che in futuro l’utente sia consapevole della tipologia di software che andrà a scaricare.

Freeware

I programmi freeware sono quelli rilasciati gratuitamente ovvero che si possono scaricare nel computer senza dover pagare assolutamente niente e che si possono usare al pieno delle loro funzioni per un periodo di tempo illimitato. I diritti di proprietà del software sono esclusiva dello sviluppatore. La licenza con cui viene distribuito un programma gratuito può permettere che il software sia liberamente copiato, ma non venduto.

Open Source

I programmi Open Source sono quelli che vengono distribuiti dagli sviluppatori (che detengono i diritti del software) con il codice sorgente in modo tale che altri utenti e/o altri sviluppatori possano apportare liberamente modifiche e migliorie al programma. E’ convinzione comune che un software Open Source sia gratis a prescindere. Nella maggior parte dei casi in effetti è così e di solito il singolo utente privato non dovrà mai pagare niente per scaricare e usare un programma Open Source.

Lo sviluppatore però a sua discrezione potrebbe monetizzare il suo software implementando ad esempio (sul sito dove si fa il download o nel programma stesso) un modulo di donazioni volontarie tramite il quale gli utenti volendo, non sono obbligati, possono fare una donazione in denaro allo sviluppatore per ringraziarlo nel caso in cui il suo software si è rivelato utile. Oppure il programma è si totalmente gratis, ma nel caso in cui si abbia bisogno del supporto dello sviluppatore si dovrà pagare il suo intervento. Ancora, il programma o il sito che lo ospita può contenere alcuni annunci pubblicitari che fungono come fonte di guadagno.

Software Libero (Free Software)

Il Software Libero è una tipologia di programma per il quale l’utente ha liberamente la possibilità di usarlo, copiarlo, distribuirlo, studiarlo e migliorarlo tramite codice sorgente, a patto che vengano menzionati gli sviluppatori precedenti e che vengano rispettate le varie clausole di copyright previste. Il Software Libero può essere sia gratis che a pagamento, dipende da come esso viene distribuito.

Shareware

I programmi Shareware sono software a pagamento ma che si possono scaricare e usare gratis per un periodo di tempo limitato, solitamente 30 giorni. Per questo sono infatti conosciuti anche come programmi prova o versioni trial (trial version). Terminato il periodo di prova per continuare ad usare il programma si dovrà procedere all’acquisto della versione completa; diversamente il software smetterà di funzionare.

Liteware

E’ una tipologia di programmi Shareware ma a differenza i Liteware vengono rilasciati e rimangono con funzionalità limitate, ovvero per poter usare a pieno il software completo di tutte le sue funzioni, si deve acquistare la versione completa.

Adware

Sono quei programmi gratis che visualizzano fastidiosi banner pubblicitari in finestre pop-up e che talvolta installano toolbar nel browser internet cambiando anche la Home Page predefinita. Nel caso in cui si volesse disattivare la visualizzazione dei banner si dovrà procedere all’acquisto di una chiave di registrazione.

Nagware

I Nagware sono quei programmi che non si pagano per scaricarli e che regolarmente al loro avvio o durante l’utilizzo visualizzano nello schermo dei fastidiosi promemoria che possono riportare svariati contenuti, ad esempio e soprattutto notifiche che suggeriscono di provvedere all’acquisto della versione completa del software (se è uno shareware) prima che scada il periodo di prova e via dicendo.

Scareware

Sono dei programmi (spesso di manutenzione) che servono a poco e niente, talvolta dannosi, sviluppati appositamente per allarmare l’utente con false notifiche e avvisi della presenza nel sistema di virus o gravi errori (inesistenti) che potrebbero comprometterne il funzionamento, con lo scopo finale di indurre l’utente all’acquisto della versione completa del software che guarda caso è proprio in grado di riparare i danni citati.

N.B. Tutti i programmi recensiti qui su Guidami.info sono gratis, ovvero non si deve pagare per scaricarli e usarli e il loro utilizzo è a tempo illimitato.

Posta un commento

I commenti verranno moderati prima di essere pubblicati