Deframmentare e ottimizzare le prestazioni dell’hard disk con Disk SpeedUp

Deframmentare e ottimizzare le prestazioni dell’hard disk con Disk SpeedUp

Soprattutto nel caso in cui si è soliti installare e disinstallare programmi nel computer, scaricare file da internet e caricare file sul disco da altri supporti di memoria esterni, nel tempo l’hard disk potrebbe registrare un calo delle prestazioni dovuto al materiale prodotto dalle azioni sopra citate.

La deframmentazione in queste circostanze si rivela essere di vitale importanza per il disco fisso in quanto il suo compito è quello di sistemare a dovere i vari file presenti in memoria in modo tale che possano essere reperiti più rapidamente rendendo così l’hard disk più performante da questo punto di vista.

I sistemi operativi Windows di default sono provvisti dell’utility di deframmentazione dischi, comunque efficiente ma che può essere sostituita con altri software alternativi specifici per questo compito, come ad esempio il programma gratis Disk SpeedUp con il quale è possibile analizzare, deframmentare e ottimizzare il disco fisso ma anche altri drive di memoria esterna, in modo tale da migliorarne le prestazioni.

Caratteristiche del programma:

  • Supporta File System FAT, FAT16, FAT32, NTFS, NTFS5, NTFS + EFS
  • Rapida deframmentazione e ottimizzazione
  • Interfaccia amichevole con mappa interattiva riguardo l’unità di memoria
  • Deframmentazione automatica e intelligente
  • Programma piccolo e leggero
  • Deframmentazione/Ottimizzazione pianificabili

Una volta installato e avviato Disk SpeedUp si presenterà con questa interfaccia grafica (sotto in figura):

Disk SpeedUp

nella quale cliccando il pulsante Settings è possibile settarlo nella lingua di proprio interesse fra le quali è compreso anche l’italiano.

Nella scheda Deframmenta si dovrà indicare l’hard disk o altro supporto di memoria di proprio interesse, quindi cliccare il pulsante evidenziato in fucsia per selezionare l’azione da compiere: Analizza, Deframmenta, Ottimizza. Una volta che il processo avrà inizio, tramite leggenda interattiva (o mappa) in base al colore dei settori si potranno vedere i file deframmentati, non frammentati, non spostabili, occupati, lo spazio libero, lo spazio usato e le zone riservate all’MFT:

Disk SpeedUp Mappa del disco

Con la scheda Deframmentazione automatica è possibile far deframmentare in automatico il disco ogni tot minuti (a discrezione dell’utente) di inattività:

Disk SpeedUp Deframmentazione automatica

con la possibilità di metterla in pausa se l’uso della CPU o del disco eccede del 20%. Confermare le modifiche apportate cliccando Salva.

Infine con la scheda Pianificazione è possibile programmare la deframmentazione e/o l’ottimizzazione dell’hard disk, quotidianamente o soltanto i giorni desiderati in orario stabilito dall’utente:

Disk SpeedUp Pianificazione

anche in questo caso confermare le impostazioni cliccando il pulsante Salva.

Compatibile con Windows: 98, Me, NT, 2000, 2003, XP, Vista e 7

Dimensione: 2.58 MB

Download Disk SpeedUp

Posta un commento

I commenti verranno moderati prima di essere pubblicati