Prime cose da fare quando il proprio account Facebook è stato violato

Prime cose da fare quando il proprio account Facebook è stato violatoLa violazione del proprio account Facebook significa che l’hacker o comunque quella persona che è riuscita ad accedervi può praticamente leggere tutti i messaggi privati, contattare gli amici del profilo, comportarsi male su Facebook alle spalle della vittima, modificare le informazioni personali, quelle relative alla sicurezza e via dicendo.

Rubare la password di Facebook e/o forzare l’accesso a un account non è una cosa rara, anzi al contrario capita quotidianamente, e in alcuni casi non è neanche una pratica difficile da attuare, in questo articolo infatti abbiamo visto come un hacker potrebbe ad esempio violare un account Facebook servendosi di un software keylogger, oppure di un hardware keylogger.

Comunque e qualunque sia il metodo usato, nel caso in cui ci si rende conto o si ha il sospetto che il proprio account Facebook è stato violato, sotto a seguire andiamo a vedere le prime cose da fare per tentare il recupero e segnalare il fatto.

1. Come si fa a sapere se il proprio account Facebook è stato violato?

Nel caso in cui un hacker è riuscito ad entrare di nascosto nel nostro account Facebook, esso lascerà comunque una traccia del suo passaggio. Per verificarlo, una volta effettuato l’accesso al profilo cliccare Home>Impostazioni account>Protezione e in Sessioni attive > Modifica, come nell’esempio sotto in figura:

Facebook Sessioni attive

verificare se sono stati memorizzati altri accessi sospetti e non autorizzati al proprio account Facebook. Fra l’altro ed eventualmente, tramite apposito pulsante Termina attività, è anche possibile terminare all’istante l’attività sospetta in questione.

Dalla stessa schermata per maggiore sicurezza sarebbe bene anche attivare l’Approvazione degli accessi in modo tale che a un dispositivo non riconosciuto quanto tenta di accedere all’account in questione gli venga richiesta la password di sicurezza; ed eventualmente attivare anche la Password per le applicazioni (entrambe sotto in figura):

Facebook Approvazione degli accessi Password per le applicazioni

2. Cambiare la password

Se fortunatamente è ancora possibile accedere all’account Facebook perché l’hacker non ha modificato la password, allora si deve intervenire subito e aggiornare quella attualmente impostata. Per farlo andare in Home>Impostazioni account>Generale e in Password > Modifica (sotto in figura):

Facebook Cambiare password

settare la nuova parola segreta di accesso all’account.

Invece se la password è stata cambiata dall’hacker, allora nella schermata di login a Facebook cliccare il pulsante Hai dimenticato la password?

Facebook Hai dimenticato la password?

e come nell’esempio sotto in figura scegliere uno dei metodi di recupero password Facebook messi a disposizione:

Facebook Identifica il tuo account

Nel caso in cui non fosse più possibile accedere all’account in questione cliccare il pulsante Non puoi più accedervi? (sotto in figura):

Facebook Vuoi reimpostare la password?

dunque nella schermata successiva che verrà visualizzata:

Facebook Come possiamo contattarti?

inserire un indirizzo email valido sul quale Facebook invierà le istruzioni da seguire per ripristinare l’account.

3. Segnalare account Facebook compromesso

Se il proprio account Facebook oltre che ad essere stato violato invia anche spam agli amici, allora lo si deve segnalare come compromesso accedendo in questa pagina:

Facebook Segnala account compromesso

anche in questo caso si dovranno poi seguire le istruzioni indicate.

4. In alcuni casi la violazione può essere dovuta non a un hacker bensì ad alcune applicazioni sospette alle quali si ha consentito ingenuamente l’accesso all’account. Per rimuoverle si deve andare in Home > Impostazioni account > Applicazioni ed eliminare quelle desiderate facendo clic sulla X corrispondente confermando poi la rimozione. Quindi per maggiore sicurezza aggiornare la password dell’account. [Via]

Posta un commento

I commenti verranno moderati prima di essere pubblicati