Riparare registro, problemi ed errori di Windows con Windows Repair

Riparare registro, problemi ed errori Windows con Tweaking.com - Windows Repair In seguito all’attacco di virus o a problematiche varie di altra natura, Windows potrebbe iniziare a difettare o a non funzionare più correttamente.

I sintomi possono ad esempio essere la comparsa frequente di finestre di errore legate magari a qualche problema nel registro di sistema, oppure del firewall, della configurazione internet e via dicendo.

In questi casi non sempre c’è bisogno dell’intervento del tecnico ma si potrebbe invece provare da se a riparare Windows difettoso e problematico, servendosi di appositi kit di riparazione come ad esempio il gratuito Tweaking.com - Windows Repair. Vediamo come funziona.

Non richiede installazione ma va subito avviato e adoperato, facile da usare, si presenterà con questa interfaccia grafica:

Tweaking.com - Windows Repair

nella quale i primi quattro passaggi (Step) sono facoltativi non obbligatori, e ognuno di essi prima di procedere con la vera e propria riparazione, suggerisce di effettuare una specifica operazione preventiva. Nello specifico:

Step 1 – Viene suggerito, qualora non lo si avesse ancora fatto, di pulire il sistema dalle eventuali infezioni e per farlo vengono consigliati tre software freeware: Malwarebytes, TDSS Rootkit Remover della Kaspersky, e Microsoft Security Essentials.

Step 2 – Viene suggerito di avviare la verifica del file system, tramite tool integrato, con lo scopo di controllare ed all’occorrenza riparare gli errori e i problemi rilevati sul disco rigido.

Step 3 – Sempre servendosi dell’apposito tool integrato, viene suggerita la verifica dei file di sistema (SFC) per individuare ed eventualmente riparare file di Windows corrotti.

Step 4 – Cliccando il pulsante Create viene suggerito di creare un punto di ripristino della configurazione di sistema, in modo tale da riportare Windows com’era prima della riparazione se qualcosa non dovesse andare bene, cliccando il pulsante Restore.

A seguire c’è poi la scheda Start Repairs evidenziata in verde, tramite la quale sarà possibile avviare la riparazione vera e propria di Windows in tre differenti modalità (come nell’esempio sotto in figura):

Start Repairs

Basic Mode la basilare, Advanced Mode quella avanzata e Custom Mode quella personalizzata e che a differenza delle due precedenti che sono preimpostate, consente all’utente di selezionare manualmente gli interventi di riparazione da effettuare. Dunque selezionare la modalità desiderata e confermare cliccando il pulsante Start.

Nel caso in cui si abbia scelto la modalità Custom:

modalità Custom

è bene sapere cosa significano le voci relative ad ogni singolo intervento; dunque all’interno dell’area evidenziata dal riquadro blu selezionare:

  • Reset Registry Permissions – Per reimpostare le autorizzazioni del registro di sistema. Reset File Permissions – Per ripristinare i permessi dei file. La riparazione concederà agli amministratori di sistema, di accedere a pieno a tutti gli utenti e ai diritti di ogni file sul disco.
  • Register System Files – Per registrare i file di sistema
  • Repair Windows Firewall – Per riparare e ripristinare il Firewall di Windows.
  • Repair Internet Explorer – Per riparare Internet Explorer.
  • Repair MDAC & MS Jet – Per riparare MDAC & MS Jet in modo che si possa lavorare senza problemi con i database.
  • Repair Hosts File – Per riparare i File di Host che fra l’altro servono a proteggersi dai siti pericolosi.
  • Remove Policies Set By Infections – Per rimuovere le limitazioni apportate dalle infezioni.
  • Repair Icons – Per riparare le icone quando non vengono più mostrate correttamente.
  • Repair Winsock & DNS Cache – Per riparare Winsock & DNS Cache resettandoli in modo tale da non avere problemi per connettersi con i siti web.
  • Remove Temp Files – Per rimuovere i file temporanei.
  • Repair Proxy Settings – Per riparare le impostazioni proxy.
  • Unhide Non System Files – Per mostrare nuovamente i file di sistema che sono stati nascosti da attacchi virus.
  • Repair Windows Updates – Per ripristinare Windows Updates se ad esempio è stato disabilitato da qualche infezione o se gli aggiornamenti di Windows non riescono più a funzionare correttamente.

Avviare la riparazione cliccando il pulsante Start evidenziato dal riquadro rosso. Al termine potrebbe essere necessario dover riavviare Windows per rendere effettive le riparazioni e le modifiche apportate.

Compatibile con Windows: 2003, 2008, XP, Vista e 7 | Dimensione: 596 KB | Download Tweaking.com Windows Repair

2 commenti

ciao winni, per fare più veloce commento come anonimo, sono ale,
il mio problema e con un'altro pc,prima le pagine internet si aprivano velocemente , anche le cartelle, documenti , musica ecc.. andavano veloci, ma in un tratto il pc mostra molta lentezza nell'aprire le cartelle, ho fatto la defermentazione, ho cancellato tutti i file temporanei, con precisione ho utilizato ccleaner,ma ancora va molto lento,addirittura firefox mi dice:non risponte,ho quanto apro una cartella si apre molto in ritardo, quale programma potrei utilizzare per questo mio problema?

Rispondi

Ciao Ale, visto che il problema si è verificato all'improvviso dovresti ricordare quello che hai fatto prima ch esi presentasse: installato qualche programma, modificato qualche impostazione ecc e annullare quell'operazione.

Programmi per tentare di riparare Windows ce ne sono tanti, a aprtire da questo. Sfoglia anche questa categoria e guarda se trovi altre risorse che potrebbero tornarti utili:

http://www.guidami.info/search/label/Kit%20di%20riparazione

Se non risolvi ripristina il computer. Qui ho spiegato come fare su XP:

http://www.guidami.info/2011/07/come-ripristinare-windows-xp-se-non.html?

Rispondi

Posta un commento

I commenti verranno moderati prima di essere pubblicati