Velocizzare il PC – 6 consigli per migliorare le prestazioni del computer

Con il tempo il computer potrebbe risultare meno performante del solito diventando lento e le cause possono essere fra le più disparate.

Usare un PC lento si rivela tutt’altro che piacevole sia che lo si adoperi per poco o per molto tempo nell’arco della giornata.

Per avere un computer veloce però è necessario osservare poche ma essenziali regole che se messe in atto consentono al sistema di restare sempre performante evitando i fastidiosi rallentamenti.

A tale proposito sotto a seguire andiamo a vedere 6 consigli per velocizzare il PC migliorandone le prestazioni.

1. Scansione del PC con l’ antivirus

Avere installato sul computer un buon antivirus è di fondamentale importanza se lo si vuole proteggere dai vari malware che si possono prendere navigando e scaricando dalla rete, i quali a seconda dei casi possono causare fra le altre cose anche il rallentamento del PC.

Dunque eventuali virus e malevoli in generale devono essere eliminati dal sistema. Per chi non vuole spendere denaro per comprare programmi antivirus a pagamento, esistono comunque buone alternative gratuite come i software elencati in questo articolo.

Ma dato che nessun antivirus è perfetto, per evitare che qualche malware passi inosservato sarebbe meglio effettuare una doppia scansione del sistema affiancando all’antivirus un altro software per la sicurezza come ad esempio Microsoft Safety Scanner completamente gratuito e del quale abbiamo parlato nel dettaglio in questo articolo (download compreso).

Microsoft Safety Scanner in poche parole è stato sviluppato per controllare il PC e verificare o meno l’eventuale presenza di virus. Nel caso in cui ce ne siano, questo software li eliminerà automaticamente.

Così facendo si potrà essere sicuri che nel computer non ci sono più virus e/o di aver debellato quelli trovati.

2. Controllare la memoria dell’ hard disk

L’ hard disk dove c’è installato il sistema operativo quando è pieno o quando è rimasto poco spazio a disposizione, rallenta il PC e in alcuni casi può causarne persino il blocco.

Scaricare da internet senza preoccuparsi di masterizzare, di trasferire i file su altri supporti di memoria esterni o eliminarli dal computer lasciando invece tutto accumulato sul disco principale, è decisamente una brutta abitudine. Come tutti i contenitori, anche l’hard disk ha il suo limite di capienza e una volta raggiunto il livello massimo il rallentamento del sistema è scontato.

Quindi è bene dotarsi di un hard disk esterno di supporto sul quale trasferire i file, oppure masterizzarli per poi eliminarli dalla memoria in modo tale da alleggerire il disco principale. Ed eventualmente lasciare libero almeno il 20-30% della capacità totale dell’hard disk dove c’è il sistema operativo.

Provvedere anche a disinstallare tutti i programmi che non si usano o che sono inutili, mantenendo soltanto quelli effettivamente necessari. Per effettuare disinstallazioni più accurate ed eliminare ogni traccia dei software dal PC, come spiegato in questo articolo si possono adoperare software gratuiti come Revo Uninstaller e Zsoft Uninstaller.

3. Fare la deframmentazione

Fare la deframmentazione dell’ hard disk è altrettanto importante. La funzione della deframmentazione infatti è quella di ordinare ed archiviare i vari file del PC in modo ottimale, per far si che il sistema riesca ad accedervi e a reperirli più velocemente riducendo così di molto i tempi di caricamento.

Se sul computer si è soliti installare e disinstallare più software in una settimana, la deframmentazione allora andrebbe fatta almeno una volta a settimana. Diversamente è sufficiente farla una volta al mese.

4. Rimuovere i programmi inutili dall’ avvio di Windows

In tanti ancora non lo sanno e dunque non gli danno peso, ma una delle maggiori cause del sistema che risulta lento quando si accende il computer, al 90% è dovuta ai troppi software che si avviano con Windows.

Alcuni programmi, anche a insaputa dell’utente, vanno infatti ad impostarsi automaticamente in modo tale che vengano eseguiti tutte le volte che si accende il PC. Dunque se di questa tipologia di software ad avvio automatico ce ne sono tanti, è normale che Windows impieghi diverso tempo a caricarsi.

Quindi si devono identificare quali sono i programmi che si avviano con Windows e rimuovere quelli inutili dall’ esecuzione automatica, ad esempio Messenger, Skype e tutti quei software che vanno avviati solo quando servono e quando lo decide l’utente.

Per rimuovere i programmi inutili dall’ avvio di Windows in modo facile, in questo articolo abbiamo visto come fare usando il piccolo programma gratis WhatInStartup.

Ovviamente evitare di disattivare l’antivirus, i processi di sistema e tutti quelli che non si conoscono.

5. Pulire il sistema dai file inutili

Fare la pulizia del sistema eliminando i file inutili è ugualmente importante per avere il PC libero da spazzatura e guadagnare così più spazio e migliorare le performance.

Al momento il miglior programma gratis per pulire il sistema è CCleaner che appunto libera il computer dai file che occupano memoria inutilmente come la cronologia di internet, i file temporanei, il cestino, i file di log e tanto altro ancora.

CCleaner è facile da usare, è disponibile anche in lingua italiana e l’utente può decidere cosa eliminare e cosa non eliminare a seconda delle proprie esigenze.

6. Installare memoria RAM aggiuntiva

Soprattutto se si sta utilizzando un PC un po’ datato. I computer più vecchi infatti, quelli ad esempio che hanno un processore poco potente che non è neanche dual core, si possono velocizzare aumentando la memoria RAM, ovvero comprando un  banchetto di memoria aggiuntivo o sostitutivo e portare la RAM almeno a 2 GB.

Ogni PC monta uno specifico modello di memoria RAM, quindi è bene controllare nel libretto del computer quella che c’è installata nell’unità, oppure smontare il banchetto (se non lo si sa fare prendere con se direttamente tutta l’unità) e portarlo in un negozio specifico di queste componenti per PC in modo tale da acquistare quello giusto.

Con più memoria RAM installata il sistema sarà decisamente più veloce nell’eseguire programmi e applicazioni, aprire cartelle e in generale nel svolgere qualsiasi altra attività al computer.

Posta un commento

I commenti verranno moderati prima di essere pubblicati